PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Maria Pia D’Angella entra nel team Indosuez: accordo di collaborazione con Capgemini

Maria Pia D’Angella entra nel team Indosuez: accordo di collaborazione con Capgemini

Salva
Salva
Condividi
Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona

07 Marzo 2018
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • D’Angella, che proviene da Deutsche Bank, riporterà direttamente al dg Luca Caramaschi

  • Siglato accordo con Capgemini per creare una piattaforma bancaria per i wealth manager e il mondo private

  • Si stima che il mercato delle soluzioni tecnologiche nel settore del wealth management cresca di oltre il 30% entro il 2020

D’Angella, nel ruolo di senior wealth manager, riporterà al dg di Indosuez WM Italia, Luca Caramaschi. Siglato, intanto, un accordo con Capgemini per una nuova piattaforma bancaria

Nuovo ingresso in Indosuez Wealth Management, che ha annunciato anche l’intenzione di unire le proprie forze con Capgemini per lo sviluppo di una piattaforma bancaria operativa e tecnologica unica nel suo genere per i wealth manager e il mondo del private banking. All’interno di Indosuez WM Italia – società di riferimento per il wealth management globale del gruppo Crédit Agricole – è arrivata, infatti, Maria Pia D’Angella nel ruolo di senior wealth manager. Maria Pia si occuperà dello sviluppo del business del wealth management e riporterà direttamente a Luca Caramaschi, direttore generale di Indosuez WM Italia.

“Sono orgoglioso di dare il benvenuto nel nostro team a Maria Pia D’Angella. Grazie alla sua esperienza e professionalità, Indosuez WM accelera lo sviluppo della struttura italiana”, ha dichiarato Caramaschi, aggiungendo: “Questo nuovo ingresso mostra anche il forte e attraente posizionamento che il brand Indosuez WM ha raggiunto in Italia”.

Maria Pia D’Angella proviene da Deutsche Bank dove ha ricoperto il doppio ruolo di senior wealth manager e team head nell’ambito della divisione asset & wealth management dal 2006. Precedentemente, ha iniziato la sua carriera nel 1986 a Citi Bank, come financial controller, per poi diventare nel 1991 assistant relationship manager e, successivamente, responsabile del supporting team nella divisione private banking.. Nel 2004 è stata nominata senior relationship manager, mostrando una grande capacità nel gestire i clienti High net worth individuals (Hnwi).

Dall’accordo nasce una nuova piattaforma

Ma le novità non sono finite per Indosuez WM. La società si è infatti accordata con Capgemini per creare una piattaforma bancaria per i wealth manager e il mondo private. La nuova piattaforma sarà sviluppata nell’ambito di S2i, la piattaforma proprietaria end-to-end di Crédit Agricole Private Banking Services (CA-PBS), che oggi offre servizi a 30 banche private in 11 paesi, principalmente in Europa e Asia, e gestisce un patrimonio complessivo di 150 miliardi di franchi svizzeri, in crescita del 30% nel 2017.

Questa nuova ed entusiasmante attività si concentrerà sul sostegno alla trasformazione digitale e operativa in corso nelle principali società di wealth management in tutto il mondo, e terrà conto delle complessità normative e dei requisiti di esecuzione transazionale di alta qualità che l’industria deve affrontare”, ha commentato il ceo di Indosuez Wealth Management, Paul de Leusse.

Per capire l’entità dell’accordo basta analizzare dei numeri: si stima, infatti, che il mercato delle soluzioni tecnologiche nel settore del wealth management cresca di oltre il 30% entro il 2020, grazie a un contesto normativo sempre più complesso in cui si trovano a operare le banche private e i wealth manager, assieme alla necessità di semplificare i processi e ridurre i costi.

Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Private Banking Indosuez Indosuez
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.