PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Bankitalia, si alza il velo sulle nomine: Panetta nuovo dg

Bankitalia, si alza il velo sulle nomine: Panetta nuovo dg

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

28 Marzo 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Nato a Roma nel 1959, Panetta entra a Palazzo Koch nel 1985 dopo la laurea in economia alla Luiss, il master alla London School of Economics e il Phd alla London Business School

  • Il Consiglio Superiore di Bankitalia, in conseguenza della nomina del vicedirettore Fabio Panetta a direttore generale, ha nominato come vicedirettori generali Daniele Franco e l’avvocato Alessandra Perrazzelli

Si scioglie il rebus dei vertici di Bankitalia: Fabio Panetta da maggio prenderà il posto di Salvatore Rossi, che ha rinunciato alla possibilità di un secondo mandato come numero due di Palazzo Koch

Fabio Panetta è il nuovo direttore generale della Banca d’Italia. Daniele Franco e Alessandra Perrazzelli, i suoi vice. Dopo mesi di trattative, Palazzo Koch scioglie senza sorprese il rebus dei vertici dell’istituto con una riunione del Consiglio superiore presieduto da Ignazio Visco. Su proposta del governatore, il Consiglio superiore “in seduta straordinaria ha nominato direttore generale Fabio Panetta, già membro del direttorio come vicedirettore generale, con decorrenza dal 10 maggio 2019″, fa sapere una nota di Bankitalia. In conseguenza di questa nomina “per integrare il direttorio, il Consiglio superiore ha nominato vicedirettori generali Daniele Franco e Alessandra Perrazzelli, con analoga decorrenza”, aggiunge via Nazionale.

La nomina di Panetta, Franco e Perrazzelli, avrà decorrenza dal giorno in cui termina il mandato di Salvatore Rossi – il cui incarico scade a maggio e che con una lettera ai dipendenti aveva annunciato la propria indisponibilità a un secondo mandato – e di Valeria Sannucci, la cui indisponibilità per un secondo mandato diventa ufficiale dal 28 marzo. L’iter procedurale prevede l’approvazione della nomina con decreto del Presidente della Repubblica promosso dal Presidente del Consiglio dei Ministri di concerto col Ministro dell’economia e delle finanze, sentito il Consiglio dei Ministri.

Nato a Roma nel 1959, Fabio Panetta entra a Palazzo Koch nel 1985 dopo la laurea in economia alla Luiss, il master alla London School of Economics e il Phd alla London Business School. Muove i primi passi al Servizio studi, presso la direzione Monetaria e finanziaria, di cui assume la guida nel 1999. Nel 2007 l’allora governatore Mario Draghi lo nomina capo del Servizio studi di congiuntura e politica monetaria e dal 2010 diventa responsabile del Rapporto sulla stabilità finanziaria.

Un anno più tardi la nomina di direttore centrale con il compito di coordinare le attività collegate alla partecipazione della Banca d’Italia all’Eurosistema e l’analisi della stabilità finanziaria. L’8 ottobre 2012, Ignazio Visco, lo sceglie come componente del direttorio. Panetta ha seguito da vicino i dossier più scottanti degli ultimi anni sotto il profilo bancario, facendo parte anche della Vigilanza della Banca centrale europea.

Alessandra Perazzelli è un avvocato con laurea in giurisprudenza e studi alla New York University School of Law. Si è occupata soprattutto di diritto societario e antitrust. È stata per tre anni, dal 2010 al 2013, presidente di Valore D, l’associazione creata nel 2009 da circa 150 società internazionali interessate alla gestione della diversità di genere. È attualmente country manager in Italia di Barclays, dove lavora dal 2013. Prima è stata per 10 anni responsabile ‘International regulatory and Antitrust affairs’ di Intesa Sanpaolo. Ha fatto parte dei cda di A2a, Atm ed M5.

Daniele Franco inizia la propria carriera in via Nazionale nel 1979, ma la lascia il 20 maggio 2013 per trasferirsi al ministero dell’Economia con l’incarico di Ragioniere generale dello Stato. Nato a Trichiana (Belluno) il 7 giugno 1953, Franco ha una laurea in in Scienze politiche, un master in organizzazione aziendale e un Master of Science in economia. È stato prima al Servizio studi della Banca d’Italia. Dal 1994 al 1997 è consigliere economico presso la Direzione generale degli Affari economici e finanziari della Commissione europea.

Tra il 1997 e il 2007 approda a stato capo della direzione Finanza pubblica del Servizio studi di Palazzo Koch e poi (2007-2011) capo del Servizio studi di struttura economica e finanziaria. Dal 2011 al 2013 è Direttore centrale dell’area Ricerca economica e relazioni internazionali. Dal 1999 al 2007 presiede il gruppo di lavoro di finanza pubblica del Sistema europeo di banche centrali.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Nomine e Promozioni Bankitalia