PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Banca Generali, da Credem arriva Alessio Gerbella

Banca Generali, da Credem arriva Alessio Gerbella

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

20 Marzo 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il manager prenderà la responsabilità in Banca Generali delle linee patrimoniali orientate sul modello family office

  • Gerbella punterà a limitare la volatilità grazie a strategie che incrociano liquid alernative e flessibli affiancate da scelte ‘high conviction’

Dall’asset management di Credem arriva in Banca Generali Alessio Gerbella. Quarantasette anni, Gerbella ha guidato negli ultimi 12 anni le gestioni patrimoniali dell’istituto emiliano

Banca Generali rafforza il team gestionale con l’ingresso di Alessio Gerbella in uscita dall’asset management del Credem. Quarantasette anni, Gerbella è figura nota nel mondo del private banking avendo guidato negli ultimi 12 anni le gestioni patrimoniali della banca emiliana seguendo in prima fila gli investimenti di importanti famiglie.

Nella banca guidata dall’amministratore delegato Gian Maria Mossa il gestore milanese prenderà la responsabilità delle linee patrimoniali orientate sul modello family office, ovvero puntando a limitare la volatilità grazie a strategie che incrociano liquid alernative e flessibli affiancate da scelte ‘high conviction’.

Il manager

Alessio Gerbella si è laureato in Economia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 2000 al 2007 ha lavorato come hedge funds manager inIntesa Sanpaolo per poi passare in Euromobiliare Am. Durante i 7 anni trascorsi nella società, Gerbella è stato prima responsabile gestioni patrimoniali Top, poi responsabile gestioni patrimoniali Absolute Return e infine responsabile area Gestioni Patrimoniali. Da maggio 2018 – e prima di approdare in Banca Generali – è stato invece lead portfolio manager di Euromobiliare Advisory Sim.

La società

La raccolta di febbraio di Banca Generali è risultata positiva per 445 milioni di euro, confermando il trend di crescita di inizio anno sia sul fronte dei volumi, sia nella diversificazione nel mix di prodotti. La minore volatilità dei mercati finanziari rispetto ai picchi dei mesi precedenti ha favorito una riduzione della liquidità su livelli più fisiologici di lungo termine e un ritorno di interesse per il risparmio gestito da parte delle famiglie, seppure con un approccio prudente e privilegiando le soluzioni d’investimento più difensive.

Sono risultate infatti particolarmente apprezzate le polizze assicurative di Ramo I (331 milioni nel mese, 400 milioni da inizio anno) e le nuove linee d’investimento della Sicav lussemburghese, Lux Im (116 milioni nel mese, 166 milioni da inizio anno). Nel mese si è avuto inoltre un forte progresso dei contratti di advisory che hanno raggiunto i€2,8 miliardi di masse, con un progresso di oltre 200 milioni nel mese.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Nomine e Promozioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Banca Generali"
ALTRI ARTICOLI SU "Credem"