PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Family office: sempre più private equity e sostenibilità

Family office: sempre più private equity e sostenibilità

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

22 Gennaio 2021
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Più del 55% ha dichiarato di aspettarsi di aumentare la propria esposizione sul private equity

  • Più dell’80% ha una qualche forma di esposizione agli investimenti sostenibili

L’ultimo sondaggio fatto da BlackRock, condotto su 185 family office in tutto il mondo rivela che il private equity e la sostenibilità crescono nei portafogli

Private equity e sostenibilità. Questi gli interessi dei family office secondo l’ultimo sondaggio fatto da BlackRock su 185 realtà in tutto il mondo. Ebbene, i family office (Fo) hanno allocato circa il 35% del proprio portafoglio in asset class alternativi, e all’interno di esso il 10-25% è nel private equity. Oltre la metà (55%) ha inoltre dichiarato di aspettarsi di aumentare la propria esposizione sul private equity.

Il sondaggio evidenzia anche un cambiamento nel sentiment degli investitori sul debito privato. Le allocazioni verso questa asset class sono sempre state basse, con l’87% dei Fo allocava meno del 10%, tuttavia due terzi dei family office ha indicato di voler aumentare la propria esposizione futura nel private equity, poiché attratti dai potenziali ritorni nei diversi mercati a livello mondiale.

In aggiunta, mentre in passato gli hedge fund hanno avuto poca presa sul mercato, oggi il 38% sostiene di voler aumentare la propria percentuale in questi strumenti di investimento.

Ma non finisce qua perché più dell’80% dei family office intervistati attualmente hanno una qualche forma di esposizione agli investimenti sostenibili. “È sempre più evidente che l’esposizione sostenibile non si traduce necessariamente in un compromesso tra rendimenti e valori fondamentali (core value). Oltre la metà (59%) non crede di dover compromettere i risultati finanziari per raggiungere i propri obiettivi sostenibili” si legge dal report.

Ma in che modo investono i family office in queste strategie?

• il 34% fa affidamento su politiche di esclusione;
• il 56% utilizza strategie sostenibili specifiche;
• il 38% ha adottato la sostenibilità come componente chiave della propria valutazione del rischio di investimento.

Molti family office hanno pensato che le turbolenze del mercato causate dalla pandemia fossero di breve termine, non operando di conseguenza modifiche sostanziali alla propria asset allocation. Riteniamo che la natura della crisi avrà un impatto duraturo sulla crescita economica, sui tassi di interesse e sui fondamentali delle aziende, provocando pertanto cambiamenti strutturali nell’allocazione delle diverse classi di attività nei portafogli. È importante quindi che anche gli investitori di lungo termine mettano alla prova la resilienza dei loro portafogli per avere maggiore garanzia che possano gestire la volatilitá dei mercati, proteggere il patrimonio e sfruttare le opportunità derivanti dalla ripresa. I family office non vedono più gli investimenti sostenibili come un limite alla possibilità di ottenere rendimenti. Tuttavia, sebbene vi sia un maggiore interesse e stimolo da parte delle nuove generazioni verso queste strategie, migliorare l’educazione su questi temi e promuovere l’adozione di un quadro comune per la misurazione degli impatti sarà la chiave per garantire una maggiore integrazione di questi fattori nelle strategie di investimento dei family office“, dichiara Sheryl Needham, Managing Director, capo Emea family offices BlackRock Emea

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Family OfficeItalia