PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Technogym e Furla eccellenze d'impresa

14 Giugno 2018 · Teresa Scarale

  • Il premio voluto da GEA, HBR Italia ed Arca Fondi Sgr con il patrocinio di Borsa Italiana è andato a due fiori della nostra impresa

  • Trasparenza, indipendenza di gestione e governance i punti d’eccellenza di queste realtà

  • L’eccellenza finanziaria tra governance e trasparenza

Ieri 13 giugno 2018 Technogym e Furla si sono aggiudicate il premio “Attrattività finanziaria 2018”, seconda tappa del progetto “Eccellenze d’impresa” di GEA, HBR Italia e
Arca Fondi SGR

Siamo onorati di questo riconoscimento, che premia il lavoro quotidiano dei nostri 2.000 collaboratori in termini di innovazione sul prodotto, sulle tecnologie digitali e sui processi. Tali elementi sono centrali per soddisfare e sorprendere i clienti di Technogym, creare valore e di conseguenza essere attraenti per gli investitori. I valori di trasparenza e indipendenza fanno parte, da sempre, della nostra cultura di impresa. Ed il premio di oggi rappresenterà un ulteriore stimolo per una crescita stabile e sostenibile negli anni

Ha commentato Nerio Alessandri, presidente ed amministratore delegato di Technogym.

L’impegno di Furla nel raggiungere un livello di trasparenza verso gli azionisti e il mercato si è attuato attraverso l’implementazione di più processi. L’improving della governance, con l’inserimento di quattro amministratori indipendenti. L’istituzione del comitato controllo rischi e parti correlate e comitato retribuzioni, internal auditor con riporto al Cda, reportistica di bilancio con relazioni di prospetti trimestrali e semestrali corredati di note integrative. Il tutto alla ricerca dell’eccellenza che questa azienda persegue in tutti i campi

E’ stata invece la dichiarazione di Giovanna Furlanetto, presidente del Gruppo Furla. Una realtà che vede l’impiego femminile al 90% sul totale degli assunti, con cinquanta maternità all’anno. “Stanno però aumentando le quote azzurre”, aggiunge la Furlanetto, in uno scroscio di applausi.

Gli applausi sono quelli della platea della prima edizione del premio “Attrattività finanziaria”, nell’ambito del percorso “Eccellenze d’impresa”. Percorso questo voluto da GEA-­Consulenti di Direzione, HBR Italia ed Arca Fondi Sgr con il patrocinio di Borsa Italiana. E’ stato infatti palazzo Mezzanotte ad ospitare l’incontro. Il laboratorio 2018 è stato inaugurato in occasione del Salone del Risparmio 2018, ad aprile. Si concluderà quindi il 15 ottobre 2018, con la quinta edizione del premio “Eccellenze di impresa”.

I motivi del riconoscimento a Technogym e Furla

Il riconoscimento a Technogym e Furla ha premiato la capacità di questi due gruppi di attrarre risparmio privato a supporto della crescita insieme alla loro eccellenza nella trasparenza ed indipendenza di gestione e nella governance. La giuria era composta da Alberto Borgia, Innocenzo
Cipolletta, Federico Ghizzoni, Raffaele Jerusalmi, Emma Marcegaglia, Elena Zambon.

La tavola rotonda

Il premio è stato introdotto da una tavola rotonda sull’eccellenza finanziaria tra governance e trasparenza. Relatori sono stati tutti i membri della giuria con l’unica eccezione della Zambon, non presente. Dalla discussione è emerso che l’imprenditore italiano è diverso dai suoi colleghi europei. Il modello di impresa italiana è un modello di successo. Tanto è vero che negli ultimi 35 l’Italia è stata sempre al secondo posto nella produzione industriale europea. Senza dimenticare il costante sesto settimo posto mondiale nonostante l’arrivo di campioni come la Cina. Il passo che manca ora è proprio quello dell’attrattività nei confronti del risparmio italiano Quest’ultimo resta infatti uno dei più alti al mondo. Tuttavia vi è ancora forte ruggine al suo fluire negli investimenti a supporto delle imprese italiane.

 

 

 

Teresa Scarale
Teresa Scarale
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: