PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Morgan Stanley compra E*Trade per 13 miliardi di dollari

Morgan Stanley compra E*Trade per 13 miliardi di dollari

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

21 Febbraio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • L’acquisizione mira ad accelerare la trasformazione di Morgan Stanley in operatore di punta della gestione patrimoniale e colmare alcune lacune di prodotti e servizi con offerte complementari

  • Le piattaforme disporranno nel complesso di risorse pari a 3,1 miliardi di dollari

Si tratta della più grande operazione da parte di una banca americana dalla crisi del 2008. E*Trade porta 5,2 milioni di clienti e oltre 360 miliardi di dollari di attività

Morgan Stanley ha stipulato un accordo per l’acquisto di E*Trade Financial Corporation, una delle maggiori società di servizi finanziari e pioniera nel settore dell’intermediazione online. Il valore della transazione è di circa 13 miliardi di dollari. In base ai termini dell’accordo, gli azionisti di E*Trade riceveranno 1.0432 azioni Morgan Stanley per ciascuna azione in possesso.

 

“Questa operazione”, si legge in una nota pubblicata sul sito della banca americana, “aumenterà in modo significativo l’ampiezza del wealth management di Morgan Stanley”. E*Trade vanta oltre 5,2 milioni di clienti con oltre 360 miliardi di dollari di attività, che si vanno a sommare ai tre milioni di clienti di Morgan Stanley e 2,7mila miliardi di attività di clienti.

“E*Trade rappresenta una straordinaria opportunità di crescita per la nostra attività di wealth management”, ha affermato James Gorman, presidente e ceo di Morgan Stanley. “La combinazione aggiunge un marchio iconico nel canale diretto al consumatore al nostro modello leader guidato da consulenti, creando allo stesso tempo un primo fornitore di workplace wealth per le aziende e i loro dipendenti. I prodotti E*Trade, l’innovazione tecnologica e la reputazione del brand contribuiranno a confermare la posizione di Morgan Stanley come uno dei principali attori su tutti e tre i canali: consulenza finanziaria, auto-diretto e posto di lavoro. Inoltre, questo continua la transizione decennale della nostra azienda verso un mix più leggero di bilancio, enfatizzando fonti di entrate più durature”.

Il ceo dà poi il benvenuto a Mike Pizzi, ceo di E*Trade: “Mike continuerà a gestire il suo business all’interno del franchising Morgan Stanley e a guidare lo sforzo di integrazione in corso. Riferirà a me e si unirà ai comitati operativi e di gestione. “Da quando abbiamo creato la categoria di intermediazione digitale circa 40 anni fa”, è la risposta di Pizzi, “E*Trade ha costantemente interrotto lo status quo e fornito strumenti e servizi all’avanguardia a investitori, trader e amministratori di piani azionari”.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Aziende e Protagonisti Morgan Stanley IM