PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Generali, risultato operativo dei nove mesi sopra le attese

Generali, risultato operativo dei nove mesi sopra le attese

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

07 Novembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • “Generali ha conseguito ottimi risultati nei primi nove mesi dell’anno, grazie alla crescita di tutte le linee di business” dichiara Cristiano Borean, Cfo di Generali

  • Dati positivi e in crescita provengono dal ramo vita e e dal segmento danni. Nel primo caso parliamo di un +2,8% e nel secondo di un +4,3%, rispetto ai primi mesi del 2018

Generali brilla nei suoi primi nove mesi del 2019: il risultato operativo si è infatti attestato a 3,9 miliardi (+9,1%), grazie al contributo di tutti i segmenti di business

Generali chiude i primi novi mesi dell’anno in segno positivo, trascinato dal ramo danni e vita.  “Generali ha conseguito ottimi risultati nei primi nove mesi dell’anno, grazie alla crescita di tutte le linee di business. Si confermano le performance tecniche, in particolare nel danni con un eccellente combined ratio e un’ulteriore crescita dei premi, e nel vita grazie a una solida redditività della nuova produzione e a una raccolta netta in crescita. In un contesto caratterizzato dal perdurare dei bassi tassi di interesse, rimane solida la posizione di capitale del Gruppo” dichiara Cristiano Borean, Cfo di Generali.

Entrando nel dettaglio il gruppo ottiene un risultato operativo pari a 3,9 miliardi di euro (+9,1%). E un utile netto che cresce del 6,2% arrivando a 1.872 milioni di euro. Da considerare in questa voce l’onere one-off di 188 milioni dell’operazione di liability management. Risultati positivi i premi danni e vita.  Per effetto del positivo andamento di entrambi i segmenti di operatività, i premi lordi del gruppo crescono del 3,2% rispetto allo scorso anno, attestandosi a 51.379 milioni.

Si conferma a ottimi livelli la raccolta netta del segmento vita, superando 10 miliardi. La significativa crescita (+24,5%) riflette gli andamenti positivi in quasi tutti i principali paesi di operatività del gruppo. In particolare, l’Italia e l’Asia beneficiano di minori riscatti mentre la Francia di maggiori premi. I premi vita del gruppo evidenziano un aumento del 2,8%, derivante dallo sviluppo delle linee puro rischio e malattia (+8,1%, con una crescita diffusa nei paesi in cui opera il gruppo) e risparmio (+3,2%, grazie allo sviluppo osservato in Francia e Germania). I premi unit-linked flettono del 6,8%, principalmente in Italia, migliorando l’andamento osservato al semestre.

Dati positivi anche dal segmento danni (+4,3%) grazie al positivo andamento di entrambe le linee di business. L’auto evidenzia una crescita del 2,8%, principalmente per lo sviluppo in Austria, Cee e Russia (Aceer), Francia e Americas e Sud Europa. Anche il non auto registra un aumento (+4,3%), riflettendo gli andamenti positivi diffusi nelle diverse aree di operatività del Gruppo, in particolare in Aceer

Spostando l’attenzione sulla performance economica il risultato operativo del gruppo si attesta a 3.934 milioni, evidenziando un aumento del 9,1%. Il combined ratio si conferma positivo (92,5%; -0,3 p.p. rispetto allo stesso periodo del 2018) per effetto del miglioramento della sinistralità corrente non catastrofale. Nel periodo si sono infatti registrati circa 262 milioni di sinistri catastrofali, pari a 1,7 p.p. sul combined ratio (1,5 p.p.nei primi nove mesi del 2018).

Buone le performance anche del segmento asset management che vede una crescita del 16,8%, principalmente a seguito dell’aumento dei ricavi operativi, anche grazie al consolidamento dei ricavi delle nuove boutique.

Positivo, infine, l’andamento del risultato operativo del segmento holding e altre attività, per effetto del maggiore risultato di banca Generali, dei maggiori proventi dal private equity e real estate. E per i risultati del fondo pensione Planvital (Cile).

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Aziende e Protagonisti Banca Generali