PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Generali: conferma la strategia 2021 e punta all’innovazione

Generali: conferma la strategia 2021 e punta all’innovazione

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

18 Novembre 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Donnet ha specificato che la società è pronta ad adattarsi alle situazioni e ad accelerare la trasformazione digitale in ogni ambito

  • Nel segmento vita, Generali è stato tra i first mover in Europa nell’implementare una strategia di de-risking per la linea Risparmi

“Vogliamo essere un gruppo di cui tutti gli stakeholder possono fidarsi totalmente, perchè l’assicurazione è fiducia e speranza nel futuro”, queste le dichiarazioni del Ceo di Generali, Philippe Donnet, durante l’investor day.

“La nostra strategia Generali 2021 si conferma efficace e ancora più valida nell’attuale contesto di mercato. Il Gruppo sta affrontando la più grave crisi globale del dopoguerra facendo leva sui propri punti di forza: l’esecuzione disciplinata della strategia, il focus sull’eccellenza tecnica, una forte rete distributiva e un modello di business diversificato” dichiaral’Amministratore delegato di Generali, Philippe Donnet, in occasione dell’investor day.

Il gruppo ha inoltre sottolineato come le premesse alla base del piano triennale si sono confermate ancora più valide grazie ai trend attuali e hanno consentito a Generali di rafforzare la leadership in Europa attraverso l’esecuzione disciplinata della strategia, di cogliere opportunità di crescita facendo leva sull’offerta di protezione e sull’asset management, di accelerare la trasformazione digitale e la distribuzione multicanale. Per quanto riguarda il segmento vita e della previdenza complementare i dati sono positivi. Da sottlineare come ci troviamo in uno scenario in cui la domanda in questo settore è aumentata con l’invecchiamento della popolazione. Questa deve però essere vista come un’opportunità unica per l’offerta di prodotti pensionistici. Dall’inizio del piano l’impegno di essere partner di vita si è ulteriormente rafforzato, grazie alla qualità delle reti agenziali e dei canali diretti e alla crescente digitalizzazione. In particolare, Generali può contare su 3,8 milioni di clienti registrati online, sulla digitalizzazione dell’82% degli agenti e su una nuova generazione di prodotti che incorporano servizi personalizzati ad alto valore aggiunto. I trend del settore a lungo termine, come ad esempio la digitalizzazione, sono stati accelerati dalla risposta al covid-19 e permetteranno a Generali di cogliere opportunità per un’ulteriore crescita, per una più elevata soddisfazione dei clienti e un più forte coinvolgimento dei dipendenti. Il maggiore contributo derivante dalla riduzione delle spese e dall’ottimizzazione del debito ha consentito al gruppo di rimanere in linea con l’obiettivo della crescita dell’utile per azione (Eps), nonostante il difficile contesto determinato dalla pandemia. La solidità patrimoniale ha mostrato al 30 settembre 2020, un solvency II ratio pari al 203%. Le strategie di capital management e cash management sono state attuate con successo. L’obiettivo di un flusso di cassa netto per la holding pari a 7 miliardi è stato raggiunto in anticipo rispetto a quanto da Generali 2021 e l’aumento significativo delle rimesse alla Holding provenienti dalle business unit è in linea con il piano così come il raggiungimento di una forte e sostenibile generazione normalizzata di capitale.

Focus vita e danni

Nel segmento vita, Generali è stato tra i first mover in Europa nell’implementare una strategia di de-risking per la linea Risparmio. Nei mercati chiave di Italia, Germania e Francia sono state intraprese quattro azioni strategiche fondamentali, che consentono di ottenere margini resilienti: cambiamento del business mix, ristrutturazione delle garanzie, una strategia proattiva di asset liability management e cessioni mirate. Mentre per quanto riguarda il segmento danni Generali al momento può fare affidamento su flussi di cassa solidi e prevedibili, facendo leva sull’elevata competenza nella selezione dei rischi, prudenti politiche di riassicurazione e l’eccellenza tecnica di strumenti di data analytics.

E infine, la strategia legata al segmento asset management ha contribuito positivamente al raggiungimento degli obiettivi delineati nel piano strategico Generali 2021, grazie all’implementazione della piattaforma multi-boutique che sta fornendo ottime performance ai propri clienti e consentendo la crescita della clientela esterna.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo