PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Credit Suisse e Allfunds insieme nel wealthtech

Credit Suisse e Allfunds insieme nel wealthtech

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

25 Giugno 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • La nuova realtà distribuirà oltre 78.000 fondi ed Etf a più di 700 distributori in 45 Paesi

  • Il management team di InvestLab assumerà posizioni di primo piano nella nuova realtà

  • Credit Suisse utilizzerà la piattaforma come parte dell’offerta riservata ai propri clienti

Allfunds e Credit Suisse uniscono le forze per dare vita a una realtà tecnologica con oltre 500 miliardi di euro di asset amministrati e operativa in 45 Paesi. Tramite l’integrazione delle attività di Credit Suisse InvestLab con Allfunds nascerà una piattaforma wealth a tecnologia evoluta

Le attività di wealthtech di Allfunds unite alla piattaforma tecnologica di Credit Suisse, per una realtà con oltre 500 miliardi di euro di asset amministrati. È il frutto del nuovo accordo tra Allfunds e Credit Suisse. In base all’intesa le due società integreranno le attività di Credit Suisse InvestLab, piattaforma ad architettura aperta di fondi investimento e Etf di Credit Suisse con Allfunds. La combinazione dei due business porterà alla nascita di una realtà operativa in 45 Paesi, leader nella distribuzione di fondi e tra le piattaforme wealth a tecnologia evoluta.

La nuova realtà distribuirà oltre 78.000 fondi ed Etf a più di 700 distributori. L’operazione, spiega una nota, consentirà ad Allfunds di dare impulso e ampliare i propri investimenti per lo sviluppo di nuovi servizi e soluzioni a beneficio dell’intero ecosistema dei fondi, che comprende asset manager, distributori e intermediari del mercato. L’accordo prevede il trasferimento dell’intero pacchetto azionario di CreditSuisse InvestLab, del suo team, della tecnologia, dei servizi correlati e degli accordi di distribuzione da CreditSuisse al gruppo Allfunds.

Il management team di InvestLab assumerà posizioni di primo piano nella nuova realtà e Credit Suisse utilizzerà la piattaforma come parte dell’offerta riservata ai propri clienti. Allfunds continuerà a operare in maniera indipendente, con Hellman & Friedman e Gic in qualità di azionisti di maggioranza, mentre Credit Suisse diventerà azionista di minoranza e distributore. Con questo accordo, Allfunds prosegue nel suo percorso di espansione globale in nuove aree geografiche, rafforzando allo stesso tempo le proprie ambizioni di business in Asia e Europa Centrale. Allfunds rafforzerà ulteriormente le proprie competenze e la presenza diretta in Svizzera, che diventerà un hub di rilevanza strategica per il gruppo.

Il closing del trasferimento di Credit Suisse InvestLab ad Allfunds è previsto nel terzo trimestre 2019 e il passaggio degli accordi di distribuzione correlati sarà completato nel primo trimestre 2020. La transazione comprende il trasferimento di tutte le azioni di Credit Suisse InvestLab al gruppo Allfunds. Credit Suisse manterrà una partecipazione di minoranza fino al 18% e avrà una quota di rappresentanza in cda. I dettagli finanziari dell’operazione non sono stati resi noti.

Il commento

Juan Alcaraz, ceo di Allfunds, ha commentato: “Con l’integrazione tra InvestLab e Allfunds stiamo creando un player ancor più forte nel mercato delle piattaforme e per l’industria wealthtech. Credit Suisse è uno dei brand più affermati dell’industria del wealth management a livello mondiale e la cooperazione con Allfunds è un’ulteriore conferma delle posizioni di primo piano di Allfunds nel settore. Siamo davvero entusiasti di dare il benvenuto al team di InvestLab. Con questa partnership, proseguiamo nel nostro percorso di crescita e di impegno volto a rafforzare la nostra offerta di servizi per case di gestione e distributori mettendo a loro disposizione le tecnologie più innovative, soluzioni digitali e analisi dei dati disponibili sul mercato”.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Aziende e Protagonisti"
ALTRI ARTICOLI SU "Credit Suisse"
ALTRI ARTICOLI SU "Digital transformation"