PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Bezos: i miei primi 200 miliardi. E Musk ne ha solo la metà

Bezos: i miei primi 200 miliardi. E Musk ne ha solo la metà

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

29 Agosto 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • La formula del patrimonio di Jeff Bezos (Amazon)? Elon Musk x2. Ma il patron di Tesla sta affinando le sue armi (volanti)

  • I 500 più ricchi del pianeta nel 2020 hanno guadagnato complessivamente 809 miliardi di dollari, mettendo a segno un +14% da inizio anno

Complici le azioni della sua Amazon, Jeff Bezos è il primo ricco della storia a superare il tetto dei 200 miliardi di dollari di patrimonio personale. Lassù in cima fra gli Uhnwi più ricchi, c’è qualcuno che non smette di librarsi nel cielo degli zeri. Ed è proprio nel cielo che si svolgerà il prossimo duello

Nemmeno il tempo di festeggiare il quarto posto fra gli uomini più ricchi del pianeta, che Elon Musk si è visto doppiare da Jeff Bezos. Il fondatore e ceo di Amazon ha infatti raggiunto – primo nella storia – il traguardo dei 202 miliardi di dollari di patrimonio personale, giusto il patrimonio del fondatore di Tesla (101 miliardi) moltiplicato per due. Fra i due però si prospetta un duello destinato a durare per molti anni. Con la sua Space X, il sudafricano naturalizzato Usa ha infatti appena battuto la Blue Origin di Bezos in una gara d’appalto indetta dalla Us Air Force per produrre nuovi razzi.

Il Bloomberg Billionaire Index non smette di regalare colpi di scena al rialzo. Al secondo posto ora si classifica il fondatore di Microsoft Bill Gates, a quota 124,3 miliardi. La medaglia di bronzo è invece del signor Facebook Mark Zuckerberg (114,7 miliardi). E gli altri ricconi? Non se la passano poi così male. Sempre secondo lo stesso indice, i 500 più abbienti del pianeta nel 2020 hanno guadagnato complessivamente 809 miliardi di dollari, mettendo a segno un +14% da inizio anno.

Come già evidenziato da We Wealth, i primi quattro posti della hit list miliardaria hanno un’identità ben precisa: tech, Usa, uomo. I titoli tecnologici sono stati, sono e saranno i veri vincitori della crisi pandemica, che ha visto balzare i consumi digitali in tutte le loro declinazioni (streaming, social, ecommerce, software per il lavoro da remoto, veicoli elettrici, ecc…). Il primo europeo, il patron del gruppo Lvmh Bernard Arnault, si trova al numero cinque, in discesa di una posizione. Il suo patrimonio personale al momento si attesta a 86,6 miliardi. Con 81,2 miliardi, scivola al sesto posto Warren Buffet (otto miliardi in meno rispetto al 2019). Appena dopo Buffet, con 81,1 miliardi, si trova il primo asiatico della classifica, Mukesh Ambani (India), anche lui magnate del tech con le sue Reliance Industries. E il Belpaese? L’italiano più ricco si conferma Giovanni Ferrero, con poco meno di 33 miliardi di dollari (29esimo posto). Il principe della Nutella supera di nuovo Leonardo Del Vecchio (in 56esima posizione con 20,4 miliardi), che nel 2019 lo aveva superato nella classifica di Bloomberg.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
caporedattore
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Aziende e Protagonisti"
ALTRI ARTICOLI SU "Azionari America"
ALTRI ARTICOLI SU "Azionari internazionali"