PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Allianz guarda al Brasile

Allianz guarda al Brasile

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

27 Agosto 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Con questa operazione Allianz diventa la seconda compagnia assicurativa auto con una quota del 15%

  • L’operazione amplia l’offerta di servizi per i clienti e consente inoltre ulteriori investimenti in tecnologie digitali dichiara l’Ad di Allinaz Se

Allianz guarda al mercato assicurativo del Brasile e acquista la società SulAmérica. L’operazione ha l’obiettivo di rafforzare il settore auto e danni

Allianz amplia gli orizzonti annunciando l’acquisizione delle attività della brasiliana SulAmérica focus settore auto e danni.

L’operazione ha il valore di circa tre miliardi di Brl. In questo modo Allianz diventa la seconda compagnia assicurativa auto, con una quota di mercato di circa il 15% e il 9% nel ramo danni. Nel 2018 la raccolta dei premi complessiva del nuovo acquisto è stata pari a circa 806 milioni di euro, di cui 762 per il ramo auto e 45 per altre attività nel ramo danni/infortuni.

Il mercato danni e infortuni in Brasile è molto dinamico dato che nel 2018 ha raggiunto un volume di premi di circa 16 miliardi di euro e un tasso di crescita del 6% nel solo 2018.

“L’operazione amplia l’offerta di servizi per i clienti e consente inoltre ulteriori investimenti in tecnologie digitali e dirompenti per stimolare il settore e continuare a fornire soluzioni di prima classe per broker e clienti locali” precisa la nota della società.

“Con l’acquisizione delle attività danni/infortuni di SulAmérica, abbiamo compiuto un altro importante passo avanti nel riposizionamento strategico delle nostre attività assicurative in America Latina – afferma Oliver Bäte, Amministratore delegato di Allianz Se- Stiamo raggiungendo una chiara posizione di leadership per competere efficacemente nel crescente mercato Danni/Infortuni della più grande economia del Sud America”.

L’operazione dovrebbe essere completata entro i prossimi 12 mesi, una volta ottenute le approvazioni regolamentari.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Aziende e Protagonisti Allianz