PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

State Street lancia una piattaforma di intermediazione

11 Ottobre 2019 · Redazione We Wealth · 2 min

  • La nuova piattaforma di intermediazione peer-to-peer farà leva sulla portata e sulla forza dei programmi agency lending e enhanced custody di State Street

  • State Street si avvarrà del supporto dei programmi agency lending ed enhanced custody per offrire ai clienti lending e borrowing i benefici specifici di ogni programma

State Street lancia Direct Access Lending, una piattaforma di intermediazione peer-to-peer di securities finance

State Street Corporation lancia Direct Access Lending. Si tratta, spiega una nota, di una piattaforma di securities finance che offre soluzioni di prestiti diretti e principal tra i propri clienti lending e quelli borrowing.

Questa nuova piattaforma di intermediazione peer-to-peer farà leva sulla portata e sulla forza dei programmi agency lending e enhanced custody di State Street.

Al fine di semplificare le transazioni di direct lending, State Street si avvarrà del supporto dei programmi agency lending ed enhanced custody, per offrire ad entrambi i gruppi di clienti – lending e borrowing – i benefici specifici di ogni programma, necessari per condurre transazioni peer-to-peer usufruendo dei benefici economici offerti dai Direct Access loan.

La piattaforma si basa su un modello peer-to-peer senza soluzione di continuità, supportato dall’efficienza operativa e dall’esperienza di una nuova tipologia di gestione de prestito titoli.

“Nell’ultimo decennio abbiamo lavorato duramente per gestire i vincoli di bilancio delle banche e dei broker/dealer coinvolti nel prestito titoli”, ha dichiarato Martin Tell, global head of Securities Finance.

“State Street – ha aggiunto – ha creato una serie di soluzioni innovative per supportare la clientela, ampliando il nostro programma con nuovi mercati e tipi di collateral, diversificando i metodi a disposizione dei borrower per selezionare noncash collateral, impegnando titoli invece di un title transfer”.

Secondo il manager, “questo tipo di innovazione e sviluppo ci permette di godere di un posizionamento unico per creare una piattaforma di finanziamento titoli peer-to-peer, vista la portata e il grado di sofisticazione delle attività di agency lending e enhanced custody che gestiamo oggi”.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: