PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Sec: I rischi dei fondi vanno ordinati per importanza

Sec: I rischi dei fondi vanno ordinati per importanza

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

16 Settembre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Secondo l’Authority Usa questa pratica aiuterebbe a rendere il prospetto riepilogativo dei fondi più comprensibile e trasparente per i clienti

  • Per la Sec i fondi devono fornire agli investitori informazioni “chiare, concise, pertinenti e tempestive”

  • Una sezione a parte del prospetto informativo dovrebbe essere destinata ai rischi meno significativi

L’ordine ha la sua importanza, anche nei fondi. La Sec statunitense invita gli asset manager a ordinare i rischi dei fondi contenuti nei prospetti informativi per “importanza”, ovvero in base alla probabilità che si verifichino

Elencare i principali rischi dei fondi in ordine di importanza – cioè in base alla probabilità che si verifichino – e non in ordine alfabetico: un suggerimento per aiutare i risparmiatori a orientarsi nella giungla dei fondi comuni di investimento.

Il consiglio viene dalla Securities and Exchange Commission statunitense ed è rivolto agli asset managers e a tutte le società che producono e distribuiscono i fondi comuni. Secondo l’Authority di Vigilanza Usa questa pratica – già diffusa tra diversi operatori – aiuterebbe a rendere il prospetto riepilogativo dei fondi più comprensibile e trasparente per i clienti.

In una nota la Sec ricorda che il prospetto riepilogativo dei fondi comuni di investimento è concepito per aiutare a promuovere decisioni informate di investimento, fornendo agli investitori informazioni facilmente accessibili e facili da interpretare.

Queste, per l’Autorità Usa, includono anche i principali rischi di investimento di un fondo, tra cui quelli che possono ragionevolmente influenzare negativamente il valore patrimoniale netto del cliente, il singolo rendimento e il rendimento totale del fondo.

I principali rischi di un fondo dipendono, ad esempio, dagli obiettivi di investimento, dalle singole partecipazioni, dalle strategie di investimento e dalla struttura del fondo. La Sec ha osservato che mentre alcuni fondi forniscono informazioni chiare, concise e in un linguaggio semplice sui rischi principali, alcuni prospetti presentano informazioni eccessivamente lunghe e tecniche.

Questo può rendere difficile identificare e comprendere i principali rischi di un investimento. L’Authority ha indicato alcuni approcci che potrebbero migliorare i prospetti informativi dei fondi rispetto al rischio.

Ordinazione i rischi per importanza

Alcuni fondi elencano i loro principali rischi in ordine di importanza, con i rischi più significativi che appaiono per primi. “Incoraggiamo fortemente tutti i fondi a prendere in considerazione questo approccio per evidenziare meglio per gli investitori i rischi che dovrebbero considerare con maggiore attenzione”, scrive la Sec.

Secondo l’Authority i prospetti che al contrario elencano i principali rischi in ordine alfabetico “potrebbero oscurare la rilevanza di alcuni rischi fondamentali”. In alcuni casi estremi, precisa la Sec, “la divulgazione risulta potenzialmente fuorviante”. Il personale riconosce che ordinare i rischi in base all’importanza può essere soggettivo, ma chiede ai fondi una maggiore responsabilità.

Informare sui rischi

Sebbene le comunicazioni standardizzate per i fondi possano essere appropriate rispetto a determinati rischi, la Sec incoraggia i fondi a personalizzare le altre informazioni sui rischi in base al particolare spettro di investimenti di ciascun fondo.

Avvisare gli investitori che non tutti i comparti sono adatti a loro

Il prospetto informativo di un fondo può suggerire gli investitori più adatti allo strumento e al contempo gli obiettivi che possono essere coerenti con l’investimento. La Sec esorta i fondi a sottolineare se uno strumento non è adatto a determinati investitori date le sue caratteristiche.

Un fondi che ad esempio cerca di fornire un rendimento in un determinato periodo di tempo potrebbe non essere adatto a un investitore che non intende detenere lo strumento per il periodo specificato. L’evidenziazione di queste informazioni può aiutare gli investitori a prendere decisioni di investimento meglio informate, in linea con i loro obiettivi di investimento.

I consigli per la divulgazione

Secondo la Sec, i fondi devono fornire agli investitori informazioni “chiare, concise, pertinenti e tempestive”. Come? L’Authority ricorda che:

  • Lo scopo del prospetto riepilogativo è fornire agli investitori un breve riassunto delle informazioni chiave dello strumento. Informazioni più dettagliate rispetto ai principali rischi dovrebbero essere precisate in una sezione a parte.
  • La Sec incoraggia i fondi a separare i rischi e le strategie di investimento non principali per il fondo in prospetti informativi aggiuntivi piuttosto che in quello principale del fondo. Il fatto di unire le informazioni, scrive la Sec, potrebbe distogliere l’attenzione dei sottoscrittori da informazioni più rilevanti.
    • La Sec invita i fondi a rivedere periodicamente le proprie informazioni sui rischi, compreso il loro ordine, e valutare se queste rimangono adeguate alla luce delle caratteristiche del fondo e delle condizioni di mercato.
Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Asset Managers"
ALTRI ARTICOLI SU "Azionari internazionali"
ALTRI ARTICOLI SU "Obbligazionari Internazionali"