PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Gruppo Anima, raccolta negativa per 73 mln di euro

08 novembre 2018 · Redazione We Wealth · 2 min

  • Ottobre, raccolta negativa per 73 milioni di euro

  • Settembre raccolta netta di 319 milioni di euro

Il gruppo Anima nel mese di ottobre ha realizzato una raccolta negativa per 73 milioni di euro

La raccolta netta del Gruppo ANIMA nel mese di ottobre 2018 è stata negativa per 73 milioni di euro, per un totale da inizio anno positivo per circa 0,8 miliardi di euro. Il totale delle masse gestite a fine mese è pari a circa 101,2 miliardi di euro, in aumento di circa il 34% rispetto al dato di fine ottobre 2017.

Il mese di ottobre ha visto una prima parte decisamente positiva e in linea con il trend dei
mesi estivi e una seconda parte nella quale la componente retail ha segnato un
rallentamento dei flussi riconducibile ad un più cauto atteggiamento da parte della clientela
a fronte di un’accresciuta instabilità dello scenario economico e finanziario; sul dato
complessivo tuttavia ha inciso in modo determinante la scadenza di un prodotto assicurativo
per circa 200 milioni negli ultimi giorni del mese”, ha commentato Marco Carreri,
Amministratore Delegato di ANIMA Holding

Il mese di settembre ha invece visto una raccolta netta di 319 milioni di euro in calo rispetto ai 394 milioni registrati ad agosto, ma in netto miglioramento rispetto agli 85 milioni di settembre 2017. In calo il totale da inizio anno, pari a circa 884 milioni di euro contro i 2,491 miliardi raccolti nello stesso periodo del 2017. Trend positivo per il totale delle masse gestite a fine mese dal gruppo, pari a circa 103,4 miliardi di euro e in aumento di circa il 35% rispetto al dato di fine settembre 2017.

Nel primo semestre il gruppo Anima aveva realizzato una raccolta netta negativa di circa 0,4 miliardi di euro, penalizzata da alcuni disinvestimenti effettuati da un unico soggetto istituzionale. Nello stesso periodo, le masse in gestione totali erano diminuite del 2% e si erano attestate a circa 92,6 miliardi di euro, dai 94,4 miliardi di fine 2017. Di contro, le commissioni nette di gestione avevano raggiunto quota 139,7 milioni di euro, in crescita del 35%, mentre l’utile pre tasse era aumentato del 34%, a 97,7 milioni di euro, e l’utile netto si era attestato a 70,1 milioni (+38%).

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth