PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Un certificato per investire nel settore farmaceutico

04 Settembre 2020 · Gloria Grigolon

Dalla ricerca di un vaccino contro Covid-19 ai trend secolari che interessano le popolazioni: il settore sanitario occupa il centro della scena. Come fare ad investire nel comparto farmaceutico?

Salute e cure mediche al centro della scena, non solo come protagonisti di un mondo in cerca di un vaccino anti-covid, ma come elementi centrali di un trend secolare che contempla trend demografici, invecchiamento della popolazione, lotta alla povertà e alle disuguaglianze e sfide legate al cambiamento climatico.

E così, mentre Sanofi e GlaxoSmithKline annunciano l’avvio delle sperimentazioni su 440 adulti in 11 siti negli Stati Uniti di un potenziale vaccino per il Covid-19 (dopo i risultati positivi dei test preclinici), Roche rende noto il lancio di un test rapido per la diagnosi da coronavirus, in grado di fornire risultati entro 15 minuti (disponibile in Europa entro la fine di settembre).
A sostegno degli Stati più deboli, Novartis mira invece ad aumentare la disponibilità dei suoi medicamenti nelle nazioni a basso e medio reddito di almeno il 200% entro il 2025.

Come investire nel settore farmaceutico?

Oltre al classico investimento nei titoli della società leader nella ricerca del vaccino si trovano altre opportunità di investimento: tra le soluzioni proposte da UniCredit, il Certificate Cash Collect Maxi Premio, Isin DE000HV4FRJ, offre come sottostante un paniere composto da quattro eccellenze del settore farmaceutico quali le svizzere Roche e Novartis, la francese Sanofi e l’inglese GlaxoSmithKline. Oltre a pagare un Maxi Premio iniziale condizionato del 5% e un rendimento annualizzato del 3% in seguito, permette di proteggersi da eventuali ribassi dei titoli fino al 60% del valore iniziale. Si tratta quindi di un investimento che offre un rendimento asimmetrico rispetto all’investimento diretto nei sottostanti, che negli ultimi mesi sono cresciuti vertiginosamente.

Il Certificate Cash Collect Maxi Premio emesso da UniCredit permette di ricevere un premio iniziale condizionato (pari al 5%) se, nella prima data di osservazione, l’azione sottostante facente parte del paniere con la performance peggiore (caratteristica Worst of) ha un valore pari o superiore al livello di barriera, posta per questa emissione al 60% del valore iniziale.

Come sottolineato da UniCredit, il Certificate dà inoltre la possibilità di ricevere premi mensili (pari allo 0,25% – con un rendimento annualizzato del 3%) se, nelle date di osservazione, l’azione sottostante facente parte del paniere con la performance peggiore (caratteristica Worst of) ha un valore pari o superiore al livello di barriera.
A partire dal sesto mese (gennaio 2021), inoltre, i Certificate Cash Collect Maxi Premio possono essere rimborsati anticipatamente se, nelle date di osservazione mensili, il valore dell’azione sottostante con la performance peggiore è pari o superiore al valore iniziale.

Infine, qualora il Certificate giunga a scadenza, sono possibili due scenari. Se il valore dell’azione sottostante con la performance peggiore è pari o superiore al livello di barriera, lo strumento rimborsa l’importo nominale oltre al premio; se il valore dell’azione sottostante con la performance peggiore è inferiore al livello di barriera, viene corrisposto un valore commisurato alla performance dell’azione sottostante, facente parte del paniere, con la performance peggiore: in questa ipotesi, il Certificate non protegge il capitale investito.

 

Clicca qui per scoprire gli altri prodotti UniCredit.

Unicredit
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: