A tu per tu con Giorgia Fabbro: il lavoro del District Manager

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
5.8.2021
Tempo di lettura: 3'
La responsabilità nei confronti dei clienti e dei consulenti, il giusto equilibrio tra lavoro e famiglia e la volontà di favorire il confronto e la condivisione in un percorso di crescita personale e professionale, non solo individuale ma anche di gruppo. Scopriamo le attività e il ruolo di Giorgia Fabbro, District Manager di Banca Widiba
“Sono innamorata non solo del mio lavoro, ma anche del modo con cui Banca Widiba mi ha permesso di impostarlo: riuscire a trovare un equilibrio tra la sfera professionale e quella personale non è poi così scontato”. E non lo è per una serie di fattori: per la questione della responsabilità nei confronti dei clienti e dei consulenti, ma anche verso la famiglia, senza dimenticare l'importanza dedicata alla formazione “perché, si sa, nel nostro lavoro non si finisce mai di imparare”.
Con Giorgia Fabbro, District Manager di Banca Widiba, abbiamo discusso di alcune delle tematiche chiave che toccano la vita del consulente.


Partiamo anzitutto dal fattore umano…


Il fattore umano per me è tutto e, in Banca Widiba, è al centro delle relazioni professionali e personali. Come District Manager, sento la responsabilità non solo nei confronti dei miei clienti ma anche verso i miei consulenti, che per me rivestono pari importanza. Nei confronti di tutti loro, il mio ruolo è quello di accompagnare verso un percorso di crescita, lasciando che facciano però le loro scelte. Devo essere pronta ad affiancare nella risoluzione di problemi chi ne abbia bisogno, confrontandomi e discutendo, due attività che reputo fondamentali per la crescita. Come professionista, il patrimonio più importante accumulato in questi anni è sicuramente quello rappresentato dalle singole storie dei miei clienti, che supporto con una consulenza personalizzata che include tutti gli ambiti della pianificazione finanziaria, economica e patrimoniale. Grazie a Banca Widiba, ho a mia disposizione una serie di strumenti di ultima generazione per risparmiare tempi e costi dell'iter burocratico e potermi dedicare completamente al rapporto con loro.


Come si inserisce la tecnologia nella quotidianità della consulenza?


La tecnologia è un aspetto che caratterizza la quotidianità in Banca Widiba e ci ha consentito di aprire strade alternative alle classiche modalità della consulenza. Gli strumenti che la banca ha messo a disposizione consentono ai consulenti di agevolare la quotidianità del lavoro, un fattore che è stato e continua ad essere fondamentale. Non si tratta solo di una situazione dettata dall'attuale emergenza pandemica, ma dell'impronta di una banca che da sempre si fonda sull'innovazione e sulla relazione, direttrici che si incontrano sempre e che garantiscono la soddisfazione del cliente.


La sinergia tra colleghi e la gestione della squadra emerge anzitutto dal piacere della condivisione. Qual è il valore aggiunto nel condurre attività di team?


Nella mia attività manageriale, oltre alle attività di routine e a quelle di formazione e affiancamento, attribuisco un grande peso alla attività di team, atta a creare armonia e benessere. Credo tantissimo nella forza della squadra. Valorizzare e includere una persona significa coinvolgere sia il professionista sia le persone a lui care. Se non si crea un ambiente di lavoro sereno e rilassato, non si riesce ad ottenere il meglio. È importante creare il terreno fertile per lavorare in armonia, facendo attività di team-building con i colleghi e di avvicinamento alla società. Lo ricerco ancora di più oggi, al termine di questa pandemia che tanto ci ha privato dell'aspetto inter-relazionale. Alle spalle, ho la fortuna di avere una Banca che mi permette di portare avanti attività di engagement di gruppo, che unisce benessere, condivisione e lavoro e che pone moltissima attenzione alla formazione, nella convinzione che la competenza delle persone sia l'elemento distintivo per fare la differenza sul mercato. Per questo, ogni anno, in Widiba vengono erogate oltre 30.000 ore di formazione a favore dei consulenti finanziari.


Come si trasmette l'attività di engagement del gruppo in un ambiente come l'ufficio?


La pandemia ha destrutturato un po' tutto, ma ritengo che l'ufficio giochi un ruolo sempre molto importante per la cura delle relazioni e la crescita dello spirito di squadra.
Banca Widiba ha sempre utilizzato piattaforme e tecnologie versatili e all'avanguardia, che ci hanno permesso di affrontare al meglio l'emergenza sanitaria e garantire la continuità dei nostri servizi. Questo ha contribuito a farci sentire vicini, sia fra colleghi sia con i nostri clienti, e ci ha consentito di coltivare sempre le nostre relazioni, senza interruzioni.
Naturalmente, incontrarci fisicamente in ufficio alimenta, molto più facilmente, il confronto e contribuisce a creare il giusto clima di collaborazione. Banca Widiba fornisce ai consulenti uffici completamente rinnovati e molto spaziosi, il nostro ha una vista che domina Bari Vecchia in cui lavoro con un team di nove persone. Sapersi ritagliare momenti di svago poi, risulta fondamentale per migliorare la giornata: bere un caffè assieme e condividere il tempo della pausa pranzo sono i due esempi chiave.
Inoltre, l'ufficio è un ambiente mutevole che in Banca Widiba diventa un luogo di incontri anche con i clienti. Penso all'organizzazione dei diversi meeting, alle presentazioni di libri e agli eventi di educazione finanziaria per i clienti o a beneficio dei ragazzi che da sempre contribuiamo a organizzare. Gli uffici di Banca Widiba sono da sempre luoghi aperti a tutti e chiunque faccia il suo ingresso si sente subito a casa.


Quanto è importante l'educazione finanziaria con particolare attenzione a bambini e ragazzi?


L'educazione finanziaria è fondamentale e ce n'è un gran bisogno. Mi chiedo continuamente, perché a scuola i ragazzi studino la matematica (finanziaria) senza ricevere un'adeguata formazione all'educazione finanziaria. I ragazzi devono imparare a pianificare le proprie finanze, a percepire da subito la necessità e la consapevolezza di saper organizzare le spese in modo programmato e i genitori devono fare la loro parte iniziando a parlarne in famiglia fin da subito. In questa ottica, Banca Widiba sta realizzando con FEduF (Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio) un ciclo di seminari gratuiti e aperti a tutti rivolti principalmente ai genitori, nella convinzione che trasferire ai bambini il valore dei soldi fin da piccoli sia necessario per iniziare un percorso di responsabilizzazione al denaro. Perché un bambino più consapevole sarà un adulto più responsabile.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti