Tecnologia: un diamante è per sempre, un megatrend forse no

Valeria Pasquini
11.2.2022
Tempo di lettura: '
Nonostante il mercato abbia penalizzato il settore tecnologico durante il primo mese del 2022, la digitalizzazione potrà ancora rappresentare un trend di crescita secolare. Imperativo sarà tuttavia aggiornarsi
Quali sono i trend di crescita secolare che non cederanno sotto i colpi di un mercato intimorito e instabile? La transizione al cloud computing, secondo Paul Greeve, portoflio manager di T. Rowe Price. Ma anche l'e-commerce e la pubblicità online. Le attuali preoccupazioni per l'inflazione persistente e l'aumento dei tassi di interesse hanno penalizzato alcune società di servizi digitali: basti pensare che il Dow Jones U.S. technology index ha registrato una performance del -8,79% nel mese di gennaio 2022 e la crescita delle vendite online negli Stati Uniti è rallentata dopo il boom pandemico. Questi trend potrebbero però ancora guidare la creazione di valore nei prossimi anni. “Il vantaggio non deriva dall'investire dietro i temi stessi, ma dallo sfruttare la profonda comprensione delle singole aziende e settori”.

Le principali tendenze di crescita secolare


La transizione al cloud computing ha rappresentato un tema di investimento importante per oltre un decennio e le sue potenzialità di crescita potrebbero non essersi ancora esaurite. In un mondo sempre più digitale, l'adozione di soluzioni software basate sul cloud può richiedere tempi lunghi, ma il ruolo che assume è fondamentale per le aziende di tutti i settori dell'economia, al fine di mantenere la propria competitività e incrementare la produttività. “Tra i fornitori di software-as-a-service, privilegiamo le aziende che riteniamo possano avere un lungo percorso di crescita e team di gestione lungimiranti, che investono nell'innovazione” afferma Greeve.
Le prospettive a lungo termine sulla digitalizzazione dell'economia e sull'adozione del cloud continuano a indirizzare gli investitori verso i giganti della tecnologia, che forniscono l'infrastruttura critica alla base di queste tendenze.
I dati dell'US Census Bureau mostrano che il canale online ha rappresentato circa il 13% delle vendite al dettaglio nel terzo trimestre del 2021. Questo tasso ha segnato un ridimensionamento rispetto al picco verificatosi al culmine del coronavirus, ma secondo l'esperto “serve anche a ricordare quanto margine rimane quando la logistica di consegna dell'ultimo miglio migliora e le aziende innovative sconvolgono i mercati finali precedentemente resistenti, come quello delle auto usate e dei generi alimentari”.

Una postilla: occhio alla privacy


Secondo Greeve, anche la domanda di pubblicità online è destinata a crescere in modo significativo parallelamente all'e-commerce. Una maggiore attenzione è dedicata alla normativa sulla privacy dei consumatori e alle modifiche alle politiche da parte di gatekeeper chiave, come Apple. Questi cambiamenti rappresentano delle sfide a breve termine per l'efficacia della pubblicità mirata sulle popolari applicazioni dei social media. “Consideriamo questo vento contrario transitorio e riteniamo che la tendenza a lungo termine favorisca le società Internet con relazioni dirette con i consumatori e una grande quantità di dati proprietari” rassicurano da T. Rowe Price.

Un occhio al futuro: i veicoli elettrici


Quali gli altri megatrend legati al futuro della tecnologia? Tra gli altri, l'industria automobilistica potrebbe avere il potenziale per creare enormi opportunità nel prossimo decennio per le aziende che sono ben posizionate nei comparti dei veicoli elettrici (Ev) e nella guida autonoma. “Il passaggio dal motore a combustione interna dovrebbe accelerare in modo significativo nei prossimi 5-10 anni, poiché i progressi nelle tecnologie delle batterie e gli impianti di produzione su larga scala aiutano i veicoli elettrici a raggiungere la parità di costo con i veicoli alimentati a combustibili fossili” spiega Greeve. Nel frattempo, un ambiente normativo favorevole in molti paesi, la costruzione di infrastrutture per caricare le batterie che alimentano gli Ev e una crescente enfasi sulla necessità di ridurre le emissioni di carbonio dovrebbero anche fungere da vento favorevole.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti