Resilienza, la pecora delle montagne rocciose: T. Rowe Price

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
27.3.2020
Tempo di lettura: 3'
La pecora delle montagne rocciose: quale storia e quale significato si celano dietro al logo che da sempre rappresenta l'azienda del risparmio gestito T. Rowe Price?

Parola d'ordine? Resilienza

T. Rowe Price, asset manager globale indipendente, prende il nome dal suo fondatore, Thomas Rowe Price Jr. L'azienda è nota per essere stata tra le prime case di gestione ad applicare uno stile d'investimento di tipo “growth”. Fondata nel 1937 a Baltimora, nel Maryland, durante gli anni della Grande Depressione, la società supera i conflitti della Seconda Guerra Mondiale e della Guerra Fredda, affinando nel corso degli anni la propria strategia per gestire fasi critiche di mercato senza troppo pesare sui portafogli. Parola d'ordine: resilienza. Prima regola: disporre sempre di una buona liquidità. Dopo l'apertura della sede di Londra nel 1979, T. Rowe Price si quota al Nasdaq di New York nel 1986 (ticker TROW) ed espande il proprio business in tutto il mondo.

Il Sig. Price e la Growth Stock Theory: cos'è?

Attorno alla metà degli anni '30, Thomas Rowe Price Jr. sviluppa la sua celebre Growth Stock Theory. Una azienda “growth” è una realtà capace di crescere in breve tempo ad un tasso significativamente superiore alla media di mercato. Essa generalmente non paga dividendi, ma reinveste la quasi totalità dei suoi utili al fine di accelerare la propria crescita. La teoria rese Price famoso in tutto il settore.

La pecora delle montagne rocciose: il perché

La bighorn sheep, la pecora delle montagne, riflette molti aspetti della cultura aziendale di T. Rowe Price. Originariamente scelta per rappresentare il fondo T. Rowe Price Prime Reserve Fund1 (un fondo monetario governativo) negli anni '70, è diventata il simbolo di tutta la società. Passo agile ed una vista acuta, la pecora delle montagne ha una spiccata capacità nel percorrere terreni accidentati, proseguendo lungo la sua strada nonostante le condizioni avverse. Il suo fare sicuro in arrampicata esprime la capacità di affrontare terreni impervi, come lo sono alcune fasi più delicate di mercato. Dal 1983, il simbolo appare in tutte le operazioni di marketing di T. Rowe Price, sebbene l'immagine abbia subito modifiche e aggiustamenti nel corso degli anni. Inizialmente, si trattava infatti di un'illustrazione in bianco e nero basata su uno schizzo della fauna selvatica, modificata poi nei colori e nello stile per essere più in linea coi gusti moderni. A partire dal 1990, la bighorn sheep stilizzata appare accanto alla frase "Invest with confidence", Investi con fiducia,  slogan che diventa parte integrante del logo e della comunicazione della società, non da ultima la personalizzazione della sala lounge di Consulentia 2020. La capacità di gestione e la costanza nel tempo dei risultati di T. Rowe Price è testimoniata anche dal conferimento di alcuni dei più importanti riconoscimenti di settore, tra cui il premio Morningstar Italy Fund Awards 2020 per le categorie Miglior Società Obbligazionaria e Miglior Società Overall (rispettivamente per il quarto ed il terzo anno consecutivo).

Una nota di colore e una ricetta in portafoglio

T. Rowe Price compare nella ricerca Amazon tra i protagonisti del libro “Lessons from the Legends of Wall Street: How Warren Buffet, Benjamin Graham, Phil Fisher, T. Rowe Price, and John Templeton Can Help You Grow Rich”. Oltre ad essere tra i più rinomati player a livello mondiale (più di $1 trillion di masse gestite, più di $3 miliardi di liquidità sul bilancio e zero debiti), T. Rowe Price è tra i più grandi gestori di fondi pensione in America. Le ricetta del successo? Proporsi al mercato con prodotti che soddisfano 3 condizioni chiave: investire in trend di lungo periodo (e non solo nelle mode); pensare al reale beneficio per i clienti; avere in house le competenze per gestire ogni strategia in maniera eccellente.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti