Come cambia il portafoglio ai tempi del coronavirus

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
26.2.2020
Tempo di lettura: 3'
Coronavirus dall'impatto moderato sui portafogli. In un periodo delicato per la salute pubblica su scala globale, gli investitori hanno risposto di conseguenza, rifugiandosi in beni riserva di valore (oro in primis), liquidando talune posizioni più aggressive a fronte di un'operatività di brevissimo termine. Come si stanno muovendo gli esperti?
“I nostri team di investimento e analisti continuano a monitorare attentamente la situazione” hanno segnalato da T. Rowe Price. Secondo gli esperti, entrambe le strategie di punta della casa rivolte al mercato asiatico (Asia Opportunities Equity ed Emerging Market Discovery Equity) “dovrebbero beneficiare del raggiungimento dell'obiettivo di Pil cinese per il 2020, che potrebbe migliorare a partire dalla seconda metà dell'anno, una volta superato lo stato di crisi”. Nel suo piano quinquennale, il Dragone ha fissato come target di prodotto interno lordo al 2020 un livello doppio rispetto a quello del 2010 (poco oltre i $6.000 miliardi).

Coronavirus tra vincitori e vinti

“Per comprendere come muoversi, gli esperti stanno monitorando le problematiche legate alle catene di approvvigionamento e i potenziali obblighi che le singole nazioni si troveranno ad affrontare. “In questa fase iniziale, riteniamo che sia quasi impossibile anticipare un'interruzione delle attività in settori quali la tecnologia più avanzata e le automobili. Tra vincitori e vinti a nostro avviso, i player online saranno coloro che potenzialmente potranno performare meglio”.

Mercati: il coronavirus in portafoglio

“In T. Rowe Price adottiamo un approccio di investimento a lungo termine e orientato ai fondamentali. Non siamo influenzati dai movimenti di mercato a breve. Partendo da tali presupposti, non abbiamo apportato modifiche significative ai nostri portafogli; riteniamo però che le vendite dettate dal panico a breve termine abbiano creato alcune interessanti opportunità di investimento in determinate settori del mercato”. All'interno della strategia Asia Opportunities Equity, comparto azionario che mira a cogliere le opportunità in Asia, il portfolio manager, Eric Moffett, ha sfruttato i recenti movimenti di mercato per prendere una posizione in uno dei principali aeroporti cinesi. Nonostante il rally del quarto trimestre 2019, che ha fatto seguito alla previsione della firma dell'accordo commerciale di fase 1 tra Stati Uniti e Cina (gennaio), “le valutazioni sembrano oggi ancora ragionevoli. L'impatto che l'episodio del coronavirus potrebbe avere sulle aspettative di utili resta da vedere; alla fine del 2019, il consenso prevedeva un tasso di crescita degli utili in Asia tra il 15 e il 17%”. Per quanto riguarda la strategia Emerging Market Discovery Equity, per l'individuazione delle migliori opportunità sui mercati emergenti, il gestore Ernest Yeung ha aggiunto al portafoglio aziende legate al turismo in Cina, che hanno risentito in maniera più dura delle notizie legate all'epidemia. “Riteniamo che tali asset tenderanno a normalizzarsi mano a mano che la situazione migliorerà, al pari di tutte quelle altre attività che hanno subito vendite consistenti sulla scia del sentiment negativo degli investitori”.

Coronavirus: terra fertile per i mercati?

Dopo un 2019 di rialzi, ma difficile per alcune classi di attività, l'anno in corso potrebbe dare terra fertile a titoli più ciclici, per via di alcuni fattori: “In primo luogo, i livelli di inventario sui mercati emergenti, già molto bassi prima dell'epidemia di coronavirus e ora ancora più bassi con l'interruzione temporanea nella catena di approvvigionamento”. In seconda analisi, “il governo cinese sta pompando livelli significativi di liquidità all'interno del sistema finanziario, un trend che potrebbe intensificarsi al fine di garantire che siano raggiunti gli obiettivi di Pil 2020”.   Tutti gli approfondimenti su T. Rowe Price. Per saperne di più, visita il sito www.troweprice.com/it

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti