Palcoscenici archeologici: Francesco Vezzoli e il ruolo di Strategica

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
8.6.2021
Tempo di lettura: 3'
Otto installazioni di Francesco Vezzoli negli spazi archeologici di Fondazione Brescia Musei, grazie al progetto espositivo site-specific “Palcoscenici Archeologici. Francesco Vezzoli”. Ne parliamo con Strategica
Otto installazioni di Francesco Vezzoli negli spazi archeologici di Fondazione Brescia Musei, grazie al progetto espositivo site-specific “Palcoscenici Archeologici. Francesco Vezzoli” pensato per coniugare il patrimonio storico e archeologico all'arte contemporanea. L'apertura della mostra, che resterà aperta in tutto sette mesi, è attesa per l'11 giugno; la conferenza stampa di apertura si terrà invece martedì 8 giugno.
L'iniziativa nasce con l'intento di celebrare la restituzione alla città di Brescia del bronzo romano, la Vittoria Alata, tornata dopo il restauro (ad opera dell'Opificio delle Pietre Dure di Firenze) al Capitolium del Parco Archeologico di Brescia Romana.
Come per ogni opera d'arte, il bello, l'arte e la cultura necessitano tuttavia di tutele specifiche per conservarsi nel tempo. Da qui il ruolo di Strategica, gruppo di società operanti in modo innovativo e specialistico nel settore del Risk e Insurance Management, per l'analisi avanzata degli scenari, la progettazione di piani di mitigazione dai rischi e la definizione e gestione di piani di copertura assicurativa.

La gestione dei rischi del patrimonio artistico pubblico e privato

Con l'obiettivo di fornire un servizio completo al mondo dell'arte, “lavoriamo seguendo un modello innovativo nella gestione dei rischi relativi al patrimonio artistico pubblico e privato, fornendo a tutto il mondo dell'arte un servizio specializzato” commenta Rosa Alba Acquaviva, Direttore della Divisione Art Insurance.
Nel caso di specie, la divisione Art Insurance si rivolge in modo esclusivo a collezionisti privati e corporate e a tutti i principali operatori del mondo dell'arte, quali musei e fondazioni, case d'aste, art dealer, biblioteche, conservatori, restauratori, trasportatori specializzati e artisti. La divisione assicurativa di Strategica studia formule assicurative ampie e uniche, tali da garantire soluzioni esclusive sia in fase di copertura, che di gestione di eventuali danni.

Cosa significa per Strategica poter prendere parte ad un progetto come 'Palcoscenici Archeologici. Francesco Vezzoli'?

In qualità di broker di tutti i programmi assicurativi della Fondazione Brescia Musei, prosegue Acquaviva, “Strategica ha voluto sostenere come sponsor tecnico la mostra 'Palcoscenici Archeologici. Francesco Vezzoli', un evento di grande richiamo non solo per la città di Brescia, ma per l'intero mondo dell'arte, che cade in un importante periodo di riapertura. Con il proprio contributo, Strategica manifesta la considerazione per una città che da sempre contribuisce in maniera importante alla crescita della cultura”.

Qual è il valore aggiunto di Strategica nel campo Art Insurance e in cosa si sostanzia il supporto al cliente?

“Da sempre, Strategica opera come una boutique, puntando sull'elevata qualità e personalizzazione dei servizi, conservando al contempo una dimensione multi-nazione basata su un'organizzazione operante in oltre 120 paesi, con 650 uffici nel mondo e caratterizzata da relazioni ai massimi livelli con le principali compagnie assicurative internazionali” sottolinea Enrico Guarnerio, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Strategica.
“Per Strategica” continua Guarnerio, “affiancare il cliente significa garantire una presenza costante in un rapporto continuativo, basato sulla fiducia, la professionalità e il valore dei risultati conseguiti, in un clima di trasparenza operativa e di riservatezza delle informazioni. Una presenza che dev'esser più che mai ribadita ora, dopo oltre un anno di incertezza legata alla pandemia e alla chiusura di musei e gallerie”.

 

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti