Fintech: un nuovo modo di fare finanza (e di investire)

Tempo di lettura: 3'
Il settore del fintech, ovvero la digitalizzazione legata ai servizi finanziari, offre opportunità che possono essere colte con una filosofia d’investimento mirata
Nella prima metà del 2021, il mercato degli investimenti globali nel settore fintech ha raggiunto i 98 miliardi di dollari. Sono queste le cifre riportate dalla società di consulenza KPMG nello studio Pulse of Fintech H1 2021, che sottolineano la rilevanza del comparto sulla scia dell'anno precedente, in cui gli investimenti avevano raggiunto complessivamente i 121,5 miliardi di dollari. “Quello del fintech è un settore che offre numerose opportunità per beneficiare della digitalizzazione e che permette di generare alpha con la giusta filosofia d'investimento”, affermano da Robeco. Ecco come (e perché).

Fintech, un settore nuovo e in evoluzione


La digitalizzazione sta trasformando sempre più i servizi finanziari e assicurativi tradizionali. Sono diversi i trend in atto: la transizione dal denaro contante ai pagamenti digitali e la sicurezza informatica, ma anche l'inclusione finanziaria nei paesi emergenti, che secondo gli esperti di Robeco permetterà a oltre 2 miliardi di persone di accedere a servizi finanziari di base. Le tecnologie coinvolte, tra le altre, fanno riferimento a blockchain, intelligenza artificiale e big data.
“La cooperazione tra i diversi attori coinvolti è fondamentale e rappresenta una strategia vincente sia per gli operatori tradizionali, che devono necessariamente fare innovazione, ma anche per le nuove società fintech, che hanno bisogno di esperienza regolamentare e di crearsi una base clienti”, sostengono da Robeco. Sono infatti sempre di più le start-up di successo del settore: come evidenziato dallo studio di KPMG, ben 163 società hanno raggiunto lo status di unicorno nei primi sei mesi dell'anno, conquistando quindi una capitalizzazione di mercato di oltre 1 miliardo di dollari.
Per quanto riguarda le aree geografiche, invece, “nonostante il primato resti ora agli Stati Uniti, sempre maggiori opportunità stanno nascendo in Cina e India, due paesi che potrebbero rappresentare il futuro del settore”. La leadership degli Usa è confermata dalla ricerca di KPMG, che stima a 42,1 miliardi di dollari gli investimenti nel fintech del paese durante i primi sei mesi del 2021.

La filosofia e il processo d'investimento  


Alle opportunità che sorgono dalla digitalizzazione finanziaria, Robeco dedica la filosofia d'investimento Fintech Trends Equity, che esplora i trend di lungo termine nell'universo fintech su pagamenti, sicurezza e core banking. “La strategia poggia sia su un approccio top-down, per l'identificazione dei trend e i temi più attraenti, che bottom-up, per l'analisi fondamentale per individuare le società con le migliori valutazioni”, afferma la casa di gestione. Il processo d'investimento si articola in quattro fasi. All'individuazione dei trend di crescita a lungo termine segue la selezione delle società migliori tramite la suddivisione in tre categorie (leader consolidati, facilitatori e player sfidanti). Il terzo step si concretizza nella la selezione dei titoli bottom-up, implementata attraverso un'analisi fondamentale e quantitativa, ma anche sostenibile, che permette la classificazione del fondo come Articolo 8 della normativa Sfdr. Infine, si giunge alla costruzione del portafoglio, tramite valutazioni che considerano diversi livelli di rischio, di diversificazione e di disciplina di acquisto e vendita.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti