L'umanità nel post pandemia abiterà in un mondo nuovo

Giulia Bacelle
Giulia Bacelle
10.9.2021
Tempo di lettura: 3'
La pandemia ha sconvolto l’umanità portando con sé isolamento e solitudine, due concetti estranei ai bisogni primari che contraddistinguono l’uomo, in primis quelli di appartenenza
Secondo lo psicologo statunitense Abraham Maslow, i bisogni di appartenenza della specie umana ricoprono una importanza fondamentale, subordinati solamente alle necessità fisiologiche (come il bere e il mangiare) e di sicurezza. Attraverso rapporti di amicizia e amore, è quindi la sfera sociale al centro della vita dell'uomo, snodo mediano per quelle esigenze più immateriali che, negli ultimi gradini della piramide di Maslow, si concretizzano nei bisogni di stima e di autorealizzazione. Le persone capaci di soddisfare questi ultimi, affermava lo psicologo nel suo libro del 1954 Motivazione e personalità, “hanno un profondo senso di identificazione, simpatia e affetto per gli esseri umani in generale. Sentono la parentela e la connessione, come se tutte le persone fossero membri della loro famiglia”.
I bisogni di appartenenza dell'essere umano sono stati tuttavia messi a dura prova durante l'emergenza sanitaria degli ultimi mesi. “La pandemia di Covid-19 sta trasformando le nostre vite, impattando in particolare sulle abitudini di consumo e sulle relazioni sociali”, affermano gli esperti di Pictet Asset Management. Quale sarà il futuro dei rapporti sociali?

Gli aspetti sociali, la “S” della sigla ESG, saranno oggetto della conferenza dal titolo “HUMAN – L'umanità al centro del nuovo mondo” che si terrà giovedì 16 settembre, ore 09:45 al MiCo - Milano Congressi, in occasione del Salone del Risparmio e che sarà visibile anche in streaming.

 

Pandemia: la distruzione dell'umanità


La pandemia ha “evidenziato ancora di più come, da soli, isolati dal resto del mondo e, a un certo punto, persino (legittimamente) intimoriti dai contatti con gli affetti più stretti, gli esseri umani rischino di andare in tilt”, proseguono gli esperti di Pictet AM. “Il coronavirus ha messo in ginocchio non solo i sistemi sanitari e gli apparati economici, ma anche le reti di relazioni sociali, accompagnando alla piaga della disoccupazione quella, più subdola, della solitudine. Per questo motivo, siamo convinti che nel mondo post Covid-19 verrà riscoperta la centralità dell'umanità, nell'accezione del termine che richiama concetti come socialità e comunità”. Quello che ne emerge è un “mondo nuovo, abitato da una nuova umanità”, proseguono dalla società, in cui insieme alle dinamiche sociali mutano anche i contesti fisici in cui l'uomo si muove. “In un contesto di grande diffusione di strategie legate alla tutela dell'ambiente, tema su cui abbiamo iniziato a investire oltre 20 anni fa, in modo altrettanto pionieristico in questo momento storico abbiamo deciso di fare un passo in avanti focalizzandoci sugli aspetti sociali della sostenibilità, ossia sulla “S” della sigla ESG”.

Una conferenza dedicata


A queste tematiche sarà dedicata la conferenza Human – L'umanità al centro del nuovo mondo, organizzata da Pictet AM durante la prossima edizione del Salone del Risparmio 2021, giovedì 16 settembre dalle 9:45 alle 10:45. L'incontro vedrà partecipazione di ospiti di eccezione come Francesco Morace, sociologo fondatore di Future Concept Lab, e Carlo Ratti, architetto, ingegnere e professore del Massachusetts Institute of Technology di Boston. Interverrà inoltre Gillian Diesen, Product Specialist della strategia tematica Pictet-Human, incentrata sui servizi che aiutano le persone a raggiungere l'autorealizzazione, al vertice della piramide dei bisogni umani identificata da Maslow. Modera il direttore di Class CNBC Andrea Cabrini.

 

 

SPECIALE EVENTO
Partecipa alla conferenza di Pictet AM
Giovedì 16 settembre 2021 – ore 09:45-10:45
Sala Silver, MiCo Milano Congressi – via Gattamelata 5, 20149 Milano
Clicca qui per iscriverti
Guarda qui in streaming
(evento riservato esclusivamente
a investitori professionali.
I posti sono limitati)

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti