Che tipologia di investitore sei? Ecco le soluzioni migliori

Giulia Bacelle
Giulia Bacelle
12.8.2021
Tempo di lettura: 3'
Oltre alla scelta di un consulente finanziario o di un private banker e alla pianificazione, capire a quale tipologia di investitore si appartiene è fondamentale, ma purtroppo molto sottovalutato
La letteratura della finanza comportamentale ha a lungo studiato le caratteristiche psicologiche degli investitori secondo fattori come propensione o aversione al rischio, valori, personalità, attitudine al denaro e molti altri. “Oltre alla scelta di un consulente finanziario o di un private banker e alla pianificazione (ovvero definire degli obiettivi legati al risparmio), capire a quale tipologia di investitore si appartiene è fondamentale, ma purtroppo molto sottovalutato”, spiega Andrea Picci, Sales director di Pictet Asset Management.
“Perché è utile saperlo? Perché il fatto di appartenere a una categoria influenza le nostre scelte di investimento e sapere quale tipologia apparteniamo ci aiuta a correggere alcuni errori che per natura rischiamo altrimenti di commettere”. Ecco quindi tre profili di investitore secondo Pictet AM.

Capi famiglia


“Sono coloro che pianificano gli investimenti pensando ai propri eredi, spinti da un sentimento di altruismo e dal desiderio di influenzare il destino delle generazioni successive”, continua Picci. “Per loro sono ideali quegli strumenti che consentono di programmare a lungo termine e facilitano il passaggio generazionale”.

Gli ansiosi


“Sono coloro che, pur sapendo che investire è la scelta giusta, si intimoriscono e spesso rimangono bloccati dalla paura di decidere quando e come investire. Gli ansiosi tendono ad apprezzare soluzioni come i piani di accumulo, che diluendo nel tempo gli investimenti consentono di limitare la volatilità e di ridurre il problema di decidere quando investire”, prosegue l'esperto.

Gli innovatori


“Sono coloro che vivono sulla frontiera dell'innovazione e cercano sempre la novità. Cogliere l'innovazione ed essere pronti al cambiamento è un'ottima attitudine, ma è giusto cercare un mix tra sperimentazione e qualche scelta tradizionale da padre di famiglia. Per gli innovatori sono particolarmente adatti gli investimenti tematici legati ai megatrend del futuro”, conclude Picci.

 

Clicca qui per scoprire di più sulla finanza comportamentale con gli esperti di Pictet Asset Management

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti