Scrivi fintech, leggi futuro dei servizi bancari

Giulia Bacelle
Giulia Bacelle
23.12.2021
Tempo di lettura: 3'
Dall'incrocio tra finanza e tecnologia, il fintech sta sempre più rivoluzionando il settore dei servizi bancari e assicurativi. Investire in esso può rappresentare un'opportunità di crescita potenziale a lungo termine
La rivoluzione digitale sta interessando anche il settore finanziario. La conferma arriva dai numeri totalizzati dal settore fintech nel 2020 come evidenziato dal rapporto Look Out 2020+ Industry Trends Banking di Atos, multinazionale francese dell'hi-tech. Alcuni esempi? L'anno scorso sono stati investiti circa 50 miliardi di dollari nel fintech a livello globale, con più di 500 nuove aziende create. Il potenziale del settore è notevole, secondo la ricerca: grazie alla pandemia, oggi 2 transazioni su 3 avvengono online e 2 miliardi di persone senza accesso ai servizi bancari potrebbero essere raggiunte attraverso uno smartphone.

Fintech e servizi bancari e assicurativi, la rivoluzione


"La rivoluzione delle aziende attive nel settore finanziario nelle quattro principali linee di business (finanziamenti, risparmio, pagamenti e assicurazioni) è inevitabile, secondo la nostra analisi" afferma Alex Koagne, fund manager di ODDO BHF Future of Finance, la nuova strategia tematica dedicata al cambiamento del settore finanziario. "Grazie alla tecnologia, le aziende più innovative stanno rispondendo meglio alle nuove esigenze dei consumatori rivoluzionando la customer experience. Questa tendenza si riflette nelle crescenti quote di mercato di queste aziende che, secondo noi, sono in grado di garantire una crescita a lungo termine alle loro attività".

La soluzione di ODDO BHF AM per il futuro dei servizi finanziari


Lanciato nel settembre 2021, ODDO BHF Future of Finance risponde al tema della rivoluzione tecnologica nel settore finanziario investendo sia in banche innovative che in società innovative capaci di sfidare il modello bancario tradizionale. La strategia azionaria espone gli investitori a titoli selezionati indipendentemente dalla capitalizzazione di mercato, dai sottosettori o dalle aree geografiche e combina un processo di investimento di analisi top-down (per definire i temi più interessanti) con uno bottom-up (dalla meticolosa analisi fondamentale di ogni titolo). È importante ricordare che questo fondo comporta un rischio di perdita di capitale.
"Attraverso la digitalizzazione, nuove tecnologie stanno emergendo e vengono adottate", conclude Nicolas Chaput, amministratore delegato di ODDO BHF Asset Management. "Tutto questo, insieme alla crescente specializzazione dell'intera catena del valore nel settore finanziario, sta dando spazio a molte opportunità di investimento per i nostri clienti. Questa è la quarta strategia tematica globale che offriamo loro insieme a ODDO BHF Green Planet, ODDO BHF Artificial Intelligence e Landolt Best Selection in Food Industry (quest'ultima attraverso Landolt Investment, una Sicav di diritto lussemburghese gestita da ODDO BHF Svizzera)".

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti