Micro finanza, ecco come investire nell'economia reale

Giulia Bacelle
Giulia Bacelle
22.4.2021
Tempo di lettura: 3'
Posizionarsi vicino alle piccole e medie imprese meritevoli di credito, ad alto potenziale di crescita e di notevole impatto sociale, poiché costituiscono la base di sviluppo socioeconomico. È questo lo scopo della micro finanza
“Il mercato globale per la micro finanza potrebbe raggiungere i 313,7 miliardi di dollari entro il 2025, spinto dalla crescente disuguaglianza nella distribuzione della ricchezza a livello mondiale e dal conseguente aumento del numero di persone senza accesso al credito”: lo afferma l'ultimo studio sul settore globale della micro finanza di Reportlinker.com. In un contesto in cui ancora troppe persone vivono sotto le soglie di povertà, la micro finanza è uno dei modi per farle uscire da una condizione di emarginazione.

Perché la micro finanza come investimento?


“Riteniamo che in molti mercati in via di sviluppo vi sia una reale necessità di migliorare il proprio tenore di vita e colmare il divario con il mondo sviluppato”, spiega Vincenzo Trani, Presidente di Mikro Kapital. “Il nostro obiettivo è quello di posizionarci vicino alle piccole e medie imprese meritevoli di credito, ad alto potenziale di crescita e di notevole impatto sociale, poiché costituiscono la base di sviluppo socioeconomico. Fin dalla sua fondazione nel 2008, Mikro Kapital è concentrata sull'impact investing, con particolare attenzione ai paesi emergenti come Russia, Bielorussia e altri lungo la Via della Seta”.

Come si articola il processo di investimento con Mikro Kapital?


Nel nostro modello, rispetto a una struttura di fondo tradizionale, investiamo nel nostro portafoglio di istituzioni di micro finanza (IMF) basate nei mercati locali. Questo permette di svolgere un monitoraggio continuo e approfondito sui prestiti richiesti ed erogati per tutelare gli investimenti e supportare i debitori finali”, continua Trani. I fondi raccolti dagli investitori istituzionali e professionali attraverso l'emissione di obbligazioni (da parte dei fondi lussemburghesi di cartolarizzazione di Mikro Kapital) vengono  investiti nelle IMF  locali, che a loro volta erogano i prestiti ai piccoli imprenditori a seconda delle loro esigenze specifiche.

A quali soluzioni possono accedere i piccoli imprenditori?


Le istituzioni di micro finanza locali offrono soluzioni ad hoc relativamente a tre principali necessità e condizioni in cui si trova il piccolo imprenditore. Ad esempio, nel “micro credito il piccolo imprenditore può generare cash flow, ma ha bisogno di ulteriore liquidità per sviluppare la sua attività e può offrire garanzie collaterali”. Diverso. Invece, il micro leasing, in cui “il piccolo imprenditore può generare cash flow, ma non può offrire garanzie collaterali. La garanzia è reale ed è quindi fornita da Mikro Kapital. Il piccolo imprenditore acquisisce gradualmente la proprietà del bene”. In ultima analisi, la soluzione del car sharing offre “un micro leasing operativo, quando i piccoli imprenditori hanno bisogno di gestire le esigenze di mobilità legate al proprio business”.

Quali i vantaggi per gli investitori?


“Le obbligazioni emesse offrono diverse durate a breve e medio termine, a 11, 24, 36 o 60 mesi. Offrono un elevato rendimento fisso e sono coperte dal rischio di cambio. Gli investitori ricevono la cedola e a scadenza il nominale in valuta forte. I prestiti erogati dalle istituzioni di micro finanza sono interamente collateralizzati da beni reali il cui valore corrisponde al 130% dell'ammontare del prestito. Inoltre, i prestiti erogati dalle istituzioni di micro finanza hanno un tasso di deterioramento storico accumulato vicino allo 0%”, aggiunge Trani. “Storicamente, poi, la micro finanza ha dimostrato una bassa correlazione con i mercati finanziari rispetto alle asset class tradizionali”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti