Zero waste: come trasformare i rifiuti in opportunità

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
11.12.2020
Tempo di lettura: 3'
Pericolo per l'ambiente da un lato, opportunità economica dall'altro: il tema dello spreco di risorse e del mancato recupero dei rifiuti può essere letto sotto luci diverse. Ecco come
Ogni anno vengono prodotti oltre 2 miliardi di tonnellate di rifiuti urbani. Le emissioni di gas serra generate durante la fase di decomposizione e smaltimento rappresentano il 5% delle emissioni globali. Nonostante siano un pericolo per le persone e l'ambiente, “questi flussi di rifiuti rappresentano un'opportunità economica e di investimento” hanno sottolineato gli esperti di Lombard Odier Investment Managers. Le ragioni sono diverse.

Il rapporto estrazione/riciclo


Un primo punto di attenzione merita la relazione tra estrazione di materie prime e riciclo di materiali. Stando alle attuali proiezioni, “entro il 2040 saranno estratti dal pianeta 160 miliardi di tonnellate di materiale. Al momento, però, solo il 9% di questo materiale viene riciclato, compostato o trattato per il riutilizzo, mentre il restante 91% contribuisce al graduale esaurimento delle risorse naturali”. Parallelamente, il tasso di crescita dei rifiuti globali continuerà a crescere ad un ritmo doppio rispetto al tasso di crescita della popolazione.

Presto estrarremo ogni anno il peso del Monte Everest, mentre ricicleremo solo il 9% del materiale estratto” hanno aggiunto da LOIM.

Trend secolari incontrastati


Una seconda area di analisi contempla invece l'impatto di alcuni noti trend secolari, tra cui i  mutamenti demografici, l'aumento dei redditi e il cambiamento dei modelli di consumo, che spingono, se incontrastati, l'aumento dei rifiuti. “Le regioni maggiormente responsabili dell'aumento previsto dei rifiuti, come l'Asia meridionale e alcune zone dell'Africa, sono anche tra quelle dotate di sistemi di gestione dei rifiuti meno sviluppati, che rendono ancor più urgenti gli sforzi di riduzione dei rifiuti”.

Tecnologia… e riutilizzo


Un terzo topic riguarda la tecnologia. “Ogni anno, vengono prodotti circa 54 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici ed elettrici, di cui solo il 17% viene riciclato”. Il valore delle materie prime di questo flusso di rifiuti non trattati supera i 63 miliardi di dollari e aumenta ogni anno. Sebbene la gestione dei rifiuti sia spesso considerata come un mero costo, è bene tenerne presente effetti collaterali (tra cui le esternalità che da essa derivano) e potenziali opportunità.

Transizione zero rifiuti: le opportunità


Per la transizione a zero rifiuti è necessario intervenire in ogni fase della catena del valore di un prodotto” hanno concluso gli esperti di LOIM. Si tratta quindi di: ripensare il modo in cui consumiamo e limitare l'uso di materie prime; estendere la vita economica dei prodotti; ottimizzare il processo di riciclo e incentivare il riutilizzo; dare un mercato a prodotti di scarto o eccedenze, ma anche a ciò che è ‘fuori moda'; riconsiderare i servizi di riparazione; infine, promuovere ad ogni livello il riciclo e la riduzione dei rifiuti.

 

Clicca qui per scoprire i benefici del capitale naturale secondo LOIM

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti