Otto racconti da Galleria Continua: Dubai

Tempo di lettura: '
Con ben otto sedi sparse in giro per il globo, la prima in ordine di tempo è a San Gimignano e l’ultima a Dubai in formula di temporary exhibition space, Galleria Continua intercetta le tendenze internazionali, scopre artisti talentuosi e fa crescere quelli già affermati. Il tutto lo fa prima degli altri e spesso anche meglio
La sua storia sembra tratta da un film sull'amicizia e sul coraggio. Con una forte propensione all' “inconsueto”, all'“esplorazione culturale” e al “mai fatto prima” la galleria porta avanti progetti visionari con cuore e un pizzico di incoscienza. Spiazza e conquista. Amatissima dai collezionisti, ambita dagli artisti e stimata dagli addetti ai lavori la galleria occupa un ruolo primario nel panorama dei “mercanti innovatori”. Si lega perfettamente al territorio e restituisce sempre ciò che riceve. Un esempio ben riuscito di mercato, passione, scoperta e sperimentazione
Conoscere meglio Galleria Continua vuol dire conoscere meglio il sistema e i suoi protagonisti. Punto di riferimento imprescindibile per chi ama l'arte, la colleziona o la acquista anche solo per investimento. Otto appuntamenti per capire il suo mondo. Otto storie per conoscere i suoi talenti. Otto consigli per entrare nel mercato.

1. Sede: Dubai


“La rete di relazioni e le amicizie costruite in quest'arco di tempo sono l'humus che ha dato forma, senso e sostanza a questo nuovo progetto” racconta Lorenzo Fiaschi, director e partner di Galleria Continua. “Viviamo l'apertura di una sede temporanea a Dubai non solo come un'opportunità per consolidare e approfondire il legame con gli Emirati Arabi Uniti, ma anche come un modo per contribuire, con le nostre energie e soprattutto con il linguaggio universale dell'arte, alla costruzione di dialoghi e di scambi culturali tra i popoli. Crediamo che l'arte sia il territorio ideale per esprimersi, per stimolare e produrre cambiamenti, per crescere insieme nel rispetto delle differenze e nella consapevolezza che la multiculturalità è arricchimenti per tutti. In concomitanza con Expo 2020 Dubai, rinnoviamo, con uno spazio espositivo pop-up all'interno di uno degli alberghi più prestigiosi del mondo, il Burj Al Arab, la sua volontà di muoverci tra geografie diverse e di farci testimoni e parte attiva nell'apertura di paesaggi culturali che non contemplano confini”.

2. Eventi in programma


Mostra personale di Anish Kapoor. Apertura il 21 novembre 2021 e fino al 30 gennaio 2022.  Accessibile a tutti gli appassionati di arte tramite registrazione al seguente link: https://www.galleriacontinua.com/reservation-dubai.

Otto racconti da Galleria Continua: Dubai



Anish Kapoor, Red satin and Black Mist, 2019, stainless steel and lacquer
140 x 140 cm 55.11 x 55.11 in unique work.
Courtesy: Anish Kapoor and Galleria Continua; Photo by: Dave Morgan, London





3. L'artista rappresentativo





Anish Kapoor, nato a Mumbai, in India, nel 1954, vive e lavora a Londra. Negli ultimi trent'anni ha esposto nei più importanti musei ed istituzioni del mondo contribuendo a ridefinire ed ampliare il concetto di scultura e di multiculturalità nell'arte. In questa personale Anish Kapoor presenta una serie di opere inedite che confermano l'infinita capacità di reinvenzione del suo linguaggio artistico. La selezione mette in mostra diverse serie e ricerche su luce, colore e materialità che l'artista ha condotto negli anni, coinvolgendo il pubblico in un'esperienza visiva e sensoriale. La mostra di Anish Kapoor è stata pensata appositamente per il Burj Al Arab. Rivela il sublime e il mistero che è riuscito a scavare da un'indagine approfondita sulla materialità e sul colore, invitando il pubblico ad entrare in una nuova altra realtà.

Otto racconti da Galleria Continua: Dubai

Courtesy: Anish Kapoor and Galleria Continua
Photo by: Ela Bialkowska, OKNO Studio



4. Mercato: posizionamento e quotazioni


Anish Kapoor è considerato uno degli artisti più influenti al mondo. Le sue opere sono esposte permanentemente nelle più importanti collezioni e musei di tutto il mondo dal Museum of Modern Art di New York alla Tate di Londra, dalla Fondazione Prada di Milano ai Musei Guggenheim di Venezia, Bilbao e Abu Dhabi. Anish Kapoor ha rappresentato la Gran Bretagna alla 44a Biennale di Venezia nel 1990, dove ha ricevuto il Premio Duemila. Nel 1991 ha vinto il Turner Prize e ha ricevuto numerosi premi internazionali, tra cui il Praemium Imperiale nel 2011 e Padma Bhushan nel 2012. Famoso anche per le sue opere di scala architettonica, i progetti pubblici includono: Cloud Gate (2004), Millennium Park, Chicago, USA; Leviathan (2011) esposto a Monumenta 2011, Parigi; Orbita (2012), Queen Elizabeth Olympic Park, Londra. Ad aprile 2022 Anish Kapoor sarà il primo artista britannico ad essere onorato con una grande mostra alle Gallerie dell'Accademia, Venezia, Italia. Le sue quotazioni variano tra i 500.000 GBP e 1.500.000 GBP.

Otto racconti da Galleria Continua: Dubai



Anish Kapoor, Disc, 2010, alabaster
103 x 104 x 46 cm 40.55 x 40.94 x 18.11 in unique work
Courtesy: Anish Kapoor and Galleria Continua; Photo by: Dave Morgan, London






Otto racconti da Galleria Continua: Dubai

5. Ricerca: una frase esemplificativa


“I made this very strange discovery, that by emptying out—it seems to be about being and non-being—as the works become more hollow, they also have become much more physical. The stones are very present and very physical. So there's this curious dichotomy there. Sculpture has been about physical space: here, three-dimensional, projecting. The thing that I seem to be doing is the opposite. Making sculpture un-three-dimensional. The physicalness of the stone is about non-physicalness. About fear, about the other place, taking in rather than giving out” - Anish Kapoor.

Otto racconti da Galleria Continua: Dubai



Anish Kapoor, Alice - Square, 2017, stainless steel
90 x 90 x 90 cm 35.43 x 35.43 x 35.42 in unique work
Courtesy: Anish Kapoor and Galleria Continua; Photo by: Dave Morgan, London






6. Prossimo appuntamento: Roma


 

 

alessandro@we-wealth.com
Opinione personale dell’autore
Il presente articolo costituisce e riflette un’opinione e una valutazione personale esclusiva del suo Autore; esso non sostituisce e non si può ritenere equiparabile in alcun modo a una consulenza professionale sul tema oggetto dell'articolo.
WeWealth esercita sugli articoli presenti sul Sito un controllo esclusivamente formale; pertanto, WeWealth non garantisce in alcun modo la loro veridicità e/o accuratezza, e non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle opinioni e/o dei contenuti espressi negli articoli dagli Autori e/o delle conseguenze che potrebbero derivare dall’osservare le indicazioni ivi rappresentate.
Specializzato in diritto tributario presso la Business School de Il Sole 24 ore e poi in diritto e fiscalità dell’arte, dal 2004 è iscritto all’Albo degli Avvocati di Milano ed è abilitato alla difesa in Corte di Cassazione. La sua attività si incentra prevalentemente sulla consulenza giuridica e fiscale applicata all’impiego del capitale, agli investimenti e al business. E’ partner di Cavalluzzo Rizzi Caldart, studio boutique del centro di Milano. Dal 2019 collabora con We Wealth su temi legati ai beni da collezione e investimento.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti