Reddito fisso: come orientarsi tra credito IG e HY

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
18.11.2019
Tempo di lettura: 3'
All'interno di un contesto in cerca di risposte, Fidelity International ha rivisto alcune delle proprie posizioni sul credito, ridando fiducia al mercato inglese e, più in generale, al comparto high yield europeo e non. Su cosa si sono orientati gli esperti?
Una fine anno dai toni più miti, che porta i mercati finanziari a vedere ulteriori spiragli di performance: banche centrali nuovamente accomodanti, toni più distesi sul fronte commerciale ed un'ultima dilazione della Brexit hanno portato gli investitori a modificare la propria allocazione sul comparto obbligazionario, riacquistando fiducia sul mercato inglese e, in generale, sul credito high yield.

Quadro sul credito investment grade


All'interno di un contesto in cerca di risposte, gli esperti di Fidelity hanno rivisto le proprie posizioni sul credito investment grade (IG) britannico, riportandosi sulla soglia della neutralità grazie al minor rischio di una uscita senza accordo (no-deal) e in attesa di nuove elezioni. Neutrale anche il giudizio sul credito di alta qualità europeo, mentre si confermano il sottopeso sul comparto IG statunitense ed il sovrappeso su quello asiatico, sorretto dalla previsione di nuove misure a sostegno dell'economia.

Quadro sul credito high yield


Dopo un mese di ottobre al di sopra delle aspettative, gli esperti hanno incrementato la propria esposizione al credito high yield (HY) europeo, alla luce del piano di misure di stimolo monetario annunciato dalla Banca centrale europea, che a partire dal primo novembre ha ricominciato ad immettere liquidità ad un ritmo di 20 miliardi di euro al mese. Nota positiva anche per il credito HY in sterline, che potrebbe beneficiare di spread più convenienti rispetto alle altre regioni.

In Asia, la view di Fidelity sul comparto ad alto rendimento si conferma positiva. Con una view più ampia sull'intero mercato delle economie emergenti, la preferenza degli esperti resta sul debito sia corporate che governativo in valuta forte. Le valute locali potrebbero infatti andare nuovamente incontro a picchi di instabilità legati a situazioni delicate di mercato non ancora del tutto concluse (in primis, sul fronte commerciale).

 

Scopri gli approfondimenti di Fidelity.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti