Azionario a dividendo: una passione tutta asiatica

Giulia Bacelle
Giulia Bacelle
17.3.2022
Tempo di lettura: 3'
L'interesse per i dividendi sta crescendo rapidamente in Asia grazie all'effetto trainante di alcuni paesi della regione. Quali opportunità? Ne parliamo con George Gosden, Gestore di portafoglio senior di Columbia Threadneedle Investments
Il ritorno dei dividendi, che ha trovato nuova linfa in seguito ai temporanei stop dovuti alla pandemia, è un fenomeno che interessa le società di tutto il mondo, ma vi è in particolare una regione in cui l'azionario a dividendo è sospinto dal rapido recupero post Covid e dalla maggiore solidità degli utili: quella asiatica.
La passione per i dividendi elevati nella regione non è tuttavia una novità. Secondo le analisi di Bloomberg, infatti, a dicembre 2021 i dividend yield per l'indice MSCI Asia ex Japan si attestavano intorno al 2%, contro l'1,4% per l'indice Standard & Poor's 500. In particolare, al dicembre 2021 la quota delle società con dividend yield superiori al 3% si attestava al 43,1%, rivelano i dati di Jefferies. “Ai dividendi reinvestiti sembrerebbe inoltre imputata oltre metà della crescita del rendimento totale dell'indice MSC Asia ex Japan a partire dal 2000” afferma George Gosden, Gestore di portafoglio senior di Columbia Threadneedle Investments. Cosa aspettarsi per il futuro?

I dividendi e l'Asia: le differenze geografiche e settoriali


Le prospettive sembrano positive. “Il numero di titoli che offrono rendimenti elevati nella regione sta crescendo particolarmente, il che evidenzia la presenza di una gamma di opportunità sempre più ampia sia a livello di singoli paesi che di settori” continua Gosden. L'interesse per i dividendi sta infatti crescendo rapidamente in Asia “grazie all'effetto trainante di Australia (a dicembre 2021 al 4,2% per l'indice MSCI All Country Asia Pacific ex Japan Dividend Yield), Hong Kong (2,9%) e Taiwan (2,5%). Tuttavia, anche i paesi meno attivi in questo campo, come l'India, stanno iniziando a recuperare terreno”. A livello settoriale, invece, le stime di Jefferies a dicembre 2021 vedevano il rendimento da dividendo prospettico a 12 mesi vicino a 5% nel comparto immobiliare (con un tasso di crescita annua composta, cagr, del circa 10%), mentre quello dei materiali e della tecnologia si attestavano tra il 2,5% e il 4%, presentando al contempo un cagr vicino al 15%. “Tale diversificazione del rendimento tra i settori determina performance consistenti nel tempo e in diversi contesti di mercato” prosegue Gosden.

La soluzione di Columbia Threadneedle Investments


Ai titoli capaci di generare dividendi elevati nella regione Asia Pacifico è dedicata la strategia Threadneedle (Lux) Asian Equity Income, “un portafoglio azionario asiatico di qualità con un elevato rendimento proveniente dal dividendo sottostante” spiega Gosden, gestore del fondo. “Inoltre, la soluzione offre una esposizione diversificata al reddito e beneficia unitamente dei dividendi per una ulteriore generazione di alfa. Con circa 40-60 partecipazioni, il fondo adotta un processo di investimento guidato dalla ricerca fondamentale bottom-up, tanto importante quanto l'analisi top-down, dato che il numero di azioni asiatiche che distribuiscono dividendi elevati è aumentato drasticamente nell'ultimo decennio: dal circa 30% del dicembre 2011 al 43% del dicembre 2021, secondo i dati di Jefferies”. La strategia è ulteriormente rafforzata “da un quadro quantitativo e di sostenibilità ambientale, sociale e di governance” conclude Gosden. “Siamo convinti che le società capaci di evidenziare un potenziale incremento dei dividendi, ma anche un reddito sostenibile, siano nella posizione ideale per approfittare della maturazione dell'approccio rispetto alla distribuzione di capitale in Asia. Crediamo infine nella capacità delle sorprese sui dividendi di generare alfa aggiuntivo, grazie ai cambiamenti imprevisti sul fronte delle politiche degli stessi”.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti