Speciale evento – I Millennials e la questione dell'accesso ai dati

Tempo di lettura: 3'
Quella dei Millennials in portafoglio è una delle sfide che il mondo del risparmio gestito dovrà affrontare nei prossimi anni. Come? Ad esempio, sapendo che la questione aperta sull’uso e la gestione dei big data coinvolge in prima linea la generazione Y
“L'informazione è il petrolio del 21° secolo e l'analisi è il motore a combustione”. Così affermano gli esperti di Carmignac. Ogni minuto vengono infatti inviate 200 milioni di email, 4 milioni di ricerche su Google, 300 mila tweet e 2,5 milioni di elementi condivisi su Facebook, secondo i dati analizzati dalla società. Se la raccolta dei dati ha acquisito sempre più importanza negli anni, una è la generazione parte integrante di questo processo: i Millennials, i nati tra il 1980 e il 1997, cresciuti con la tecnologia, gli smartphone e i motori di ricerca. Tuttavia, l'accesso ai dati e il loro utilizzo non è però una prerogativa della genY; svariati sono gli ambiti in cui i big data possono essere impiegati.

Big data, investire nei settori che più ne fanno uso


A fare leva sui dati archiviati e analizzati per migliorare le proprie attività sono oggi sempre più aziende. Tre i principali settori in cui è fondamentale l'uso dei big data secondo Carmignac: piattaforme di e-commerce, intrattenimento streaming e social network. Se le prime “personalizzano l'intera esperienza di acquisto in base agli acquisti storici e alla cronologia di navigazione”, le seconde “si basano sulla programmazione costruita a partire dai dati come motore del proprio successo”, mentre “attraverso i dati su gusti e abitudini delle persone, i social network aiutano le aziende a commercializzare e indirizzare i propri prodotti e servizi”.
“La massiccia creazione di dati è supportata da un mondo sempre più digitalizzato. Vogliamo investire sia in aziende che immagazzinano i dati, visto il loro tasso di crescita esponenziale, ma anche in aziende che li sfruttano per ottimizzare il proprio business e migliorare la customer experience”, commentano gli esperti di Carmignac. “C'è ancora un potenziale non sfruttato là fuori, in particolare nel settore sanitario, dove l'introduzione dell'uso dei big data è destinata a migliorare notevolmente la vita dei pazienti”, concludono dalla società. Quali saranno gli altri interessanti ambiti di applicazione nel futuro?
Big data, aree di investimento intriganti e stile di vita sano che influenza gli investimenti saranno alcuni tra i temi affrontati dagli esperti di Carmignac in diretta nel corso dell'evento “Millennials – La sfida che il wealth management non può perdere”.

 

SPECIALE EVENTO
Tavola rotonda – I Millennials in portafoglio
Mercoledì 30 giugno dalle ore 14.00 alle 16.00
In streaming su We Wealth


Iscriviti all'evento

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti