Dal biotech al finanziario: come investire con premi fissi

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
2.2.2022
Tempo di lettura: '
La certezza di un pagamento trimestrale tra le caratteristiche più richieste dalla clientela. Ma non è tutto. Analizziamo nel dettaglio la nuova emissione di certificati Cash Collect di Bnp Paribas
Nuova emissione di certificati BNP Paribas Cash Collect con premi fissi trimestrali, aventi per sottostante alcune delle più importanti aziende italiane e internazionali di diversi settori. Si tratta di prodotti negoziati sul SeDeX (Mtd) di Borsa Italiana con scadenza due anni, con un valore nominale di €100 e un livello di barriera, per questa scadenza, previsto tra il 60% e il 70% del valore iniziale di ciascuna azione. Il rimborso integrale del capitale investito nel certificato è condizionato al fatto che, a scadenza, il valore di ciascuna azione inclusa nel paniere superi o meno tale livello di barriera.

Come funzionano i certificati


I certificati consentono di ottenere un premio fisso ogni tre mesi indipendentemente dall'andamento delle azioni sottostanti. A titolo d'esempio, per l'emissione in oggetto, il premio fisso corrisposto dal certificato varia da un minimo di 1,5% previsto per il paniere assicurativo che investe in player italiani (ISIN NLBNPIT172D6, con un livello di barriera al 70%) a un massimo del 6% previsto per il certificato avente come sottostante le azioni di imprese del comparto biotech (ISIN NLBNPIT16KF7, con un livello di barriera al 60%).
A partire dal secondo trimestre, ovvero dalla seconda data di valutazione intermedia, il certificato può scadere anticipatamente, rimborsando il valore nominale più il premio fisso trimestrale. Ciò è possibile solo a condizione che tutte le azioni che compongono il paniere quotino a un valore pari o superiore ad un livello prestabilito detto livello di rimborso anticipato. Quest'ultimo è pari al 100% del valore iniziale di ciascuna azione del paniere osservata nel secondo trimestre. Il livello diminuisce del 5% ogni trimestre successivo fino a raggiungere il 75% negli ultimi due trimestri prima della scadenza. Ad ogni data di osservazione, il mancato rispetto della condizione sopra espressa comporta il rinvio alla data di valutazione successiva.
Alla luce di quanto spiegato, nel caso in cui il certificato non venisse rimborsato anticipatamente, sono possibili due scenari. Se, a scadenza, la quotazione di tutte le azioni che compongono il paniere sottostante risultasse pari o superiore al livello della barriera, il certificato rimborserebbe il valore nominale di 100€ più il premio fisso trimestrale. In caso contrario, ovvero qualora anche solo una delle azioni del paniere fosse inferiore al livello barriera, il certificato pagherebbe il premio fisso trimestrale più un importo commisurato alla performance della peggiore tra le azioni del paniere.

I settori dietro ai 15 certificati


A gennaio 2022 Bnp Paribas ha emesso 15 certificati con scadenza in data 18 gennaio 2024. Ogni strumento ha per sottostante un paniere composto da tre o quattro azioni appartenenti a diversi settori: tra questi, automotive, assicurativo e finanziario, rinnovabili, fitness, viaggi, moda, gaming, biotech e settori legati all'ambito innovation.
I certificati Cash Collect con premi fissi trimestrali si prestano a un'esigenza di pagamenti fissi periodici, indipendenti dalle fluttuazioni di mercato e aventi un livello di barriera che garantisce flessibilità.

 

Clicca qui per scoprire l'offerta BNP Paribas.

 

 

 

 

I contenuti pubblicati non possono essere intesi quale raccomandazione a investire, consulenza legale, fiscale, editoriale o di altra natura. Nessuna responsabilità sarà riconducibile a BNPP e/o a WeWealth per eventuali danni e/o perdite subite dai lettori in considerazione di qualsiasi decisione di investimento assunta in connessione al materiale.

Cosa vorresti fare?

X
I Cookies aiutano a migliorare l'esperienza sul sito.
Utilizzando il nostro sito, accetti le condizioni.
Consenti